Il consigliere comunale Luca Arioli: “Bombardare la Sea Watch”

di Luca Mastinu |

In queste ore sta circolando uno screenshot che interessa Luca Arioli, consigliere comunale di Roma Capitale, che in un post su Facebook avrebbe espresso il suo pensiero sul caso di Carola Rackete e del suo arrivo a Lampedusa:

Se questa ragazzina impunita che si trova al comando della nave Tedesca, battente bandiera Olandese, osa infrangere il divieto di entrare in acque appartenenti ad uno Stato Sovrano come l’Italia, c’è solo una soluzione: bombardare la nave. Una nave che entra nelle acque di uno Stato, senza il benestare di quel Paese, è una nave nemica da abbattere.

Non sapremo mai se il significato del messaggio di Luca Arioli sia lo stesso del messaggio di Giorgia Meloni, che in un video pubblicato su Twitter ha proposto di affondare la Sea Watch dopo aver arrestato l’equipaggio e aver fatto sbarcare i passeggeri per poi rimpatriarli. Il profilo Facebook di Luca Arioli, infatti, è scomparso e l’url facebook.com/LucaArioliOfficial non è più raggiungibile nemmeno con gli strumenti della cache.

Il suo profilo Twitter, invece, è ancora disponibile ma non contiene alcun riferimento al post incriminato dagli utenti Facebook. Possiamo supporre che la pagina Facebook del consigliere comunale sia stata rimossa a seguito delle numerose segnalazioni, eventualità che aveva già avuto luogo nel 2018 come scriveva egli stesso su Twitter:

Tuttava, trovandoci di fronte ad un profilo scomparso e non disponendo di una copia cache del post non possiamo confermare, nonostante esistano numerosi screenshot. Su questo caso potrebbe pronunciarsi lo stesso Luca Arioli nelle prossime ore.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News