I disumani insulti a Zingaretti con Coronavirus per l’aperitivo a Milano: “Ti sta bene”

di Redazione Bufale |

Zingaretti
I disumani insulti a Zingaretti con Coronavirus per l’aperitivo a Milano: “Ti sta bene” Bufale.net

C’è una cosa che, evidentemente, nemmeno il Coronavirus ha consentito di mettere da parte, alla luce degli insulti che oggi 7 marzo Nicola Zingaretti si è beccato sui social per il suo aperitivo a Milano il mese scorso. Dopo aver analizzato l’annuncio dato dal Segretario del PD su Facebook con un approfondimento questa mattina, occorre infatti prendere in esame quanto avvenuto nel pomeriggio, a proposito di un’iniziativa che aveva visto protagonista il diretto interessato non molto tempo.

Ondata di insulti a Zingaretti per il suo aperitivo a Milano

Lo scorso 27 febbraio, infatti, Zingaretti ha pubblicato sempre su Facebook una foto che lo ritraeva durante un aperitivo a Milano. Più che un post “leggero” e incentrato sul suo tempo libero, il messaggio che il numero uno del Partito Democratico voleva veicolare consisteva nel non bloccare le nostre vite. Un invito esplicito anche al consumo e al far girare l’economia, affinché il Coronavirus non ci rendesse schiavi di una paura ritenuta eccessiva.

Ebbene, alla luce degli insulti ricevuti in giornata dallo stesso Zingaretti nei commenti alla suddetta immagine (c’è chi gli ha scritto testualmente “ti sta bene“, dopo il suo annuncio sul contagio), è doveroso chiarire alcuni concetti importanti. Al di là dell’evidente disumanità di chi, provando scarsa empatia, si limita a criticarlo ferocemente per quell’aperitivo a Milano, ci sono alcuni dettagli che evidentemente sfuggono.

In primo luogo, al momento dello scatto riguardante l’aperitivo a Milano a cui partecipò Zingaretti, non erano ancora state attuate le misure stringenti concepite in settimana dal governo. Ancora, non ci sono prove certe per affermare che il Segretario del PD sia stato contagiato proprio in quel frangente, parlando di Coronavirus. Si può non essere d’accordo con iniziative simili, ma è importante contestualizzare il tutto, oltre ovviamente a restare umani in un momento così delicato per lo stesso Zingaretti. Restiamo umani.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News