DISINFORMAZIONE Presidente della Nigeria: “Non date asilo ai nigeriani, da qui partono solo i delinquenti” – bufale.net

Ci segnalano i nostri contatti la screen di un articolo, recentemente anche riportato dalla stampa nazionale, una vera e propria polpetta avvelenata lanciata alla stampa come un vero e proprio caso di bufala herpes, un’intervista mal tradotta e riciclata che circola da ormai due anni riapparendo con varie legittimazioni

In un’interessante intervista concessa al britannico Telegraph, il presidente della Nigeria, Buhari, spiega come ad abbandonare il suo Paese siano in gran parte i criminali, e che non avrebbero alcun motivo di chiedere Asilo, visto che in Nigeria non ci sono guerre.

Dichiara TG-News24, citando come fonte VoxNews, citato a sua volta anche da alcuni giornali.

Ma, a ben vedere, l’articolo del Telegraph da loro citato è del 5 Febbraio 2016, dove Buhari dice qualcosa di del tutto diverso, a voler tradurre per bene e non usando mezzi di traduzione automatica ed un forte bias di conferma

“Some Nigerians claim is that life is too difficult back home, but they have also made it difficult for Europeans and Americans to accept them because of the number of Nigerians in prisons all over the world accused of drug trafficking or human trafficking,” he told The Telegraph.

“I don’t think Nigerians have anybody to blame. They can remain at home, where their services are required to rebuild the country.”

“Alcuni Nigeriani dichiarano che la loro vita è troppo dura a casa, ma che è stato reso difficile per Europei ed Americani accettarli a causa del numero di Nigeriani nelle prigioni di tutto il mondo accusati di traffico di droga o tratta delle bianche”, dice al Telegraph

“Non ritengo che i Nigeriani debbano incolpare qualcuno. Possono restare a casa, dove i loro servizi saranno richiesti per ricostruire”

Sostanzialmente, l’intervista, a cui è seguito un articolo di follow-up, dichiara che i Nigeriani sanno di avere una cattiva accoglienza determinata, a loro dire, dalla cattiva fama della popolazione carceraria, ma il presidente gli dice semplicemente di non incolpare nessuno e, parlando da capo di Stato, gli chiede di restare ad “aiutarlo ad aiutarli”.

Ma l’intervista continua precisando come la richiesta sia dovuta a

If their countrymen misbehaved, the best thing for them is to stay at home and encourage the credibility of the nation.

Se i loro concittadini hanno sbagliato, la cosa migliore per loro è restare a casa a ridonare credibilità alla nazione

E, per quanto attiene il non ci sono guerre!!!! buttato a caso dai nostri amici viralizzatori, dicendo l’esatto opposto:

“I was invited by the G7 during my visit to Europe to brief them on the issue of security Boko Haram, and I did so. I subsequently sent Nigeria’s ‘shopping list’ in terms of the infrastructure destroyed. That is schools, medical facilities and other institutions, bridges blown up, and the estimates of repair.”

“Mi hanno chiesto durante la mia visita in Europa per il G7 di parlare del grande rischio rappresentato da Boko Haram, ed io l’ho detto. Ho inviato una lista con le infrastrutture distrutte. Scuole, ospedali ed istituzioni, ponti, con le stime di quanto necessario per la ricostruzione”

“Yes, I did, but I don’t want to give any details of that in public at present. As you know, we already have foreign military help in terms of training missions.”

“Sì, ho chiesto aiuto [a missioni militari estere, NdT], ma non voglio dare dettagli al pubblico. Come sapete, abbiamo già l’aiuto di inviati militari esteri per le missioni di addestramento”

Paradosso del cattivo traduttore: come può qualcuno nella stessa intervista in cui dice di essere in guerra contro un nemico che gli ha devastato le principali infrastrutture del paese e dichiarare che non c’è guerra nel suo paese?

LEGGI ANCHE   21 Giugno, a Roma sfila l'orgoglio Zingaro - bufala - bufale.net

Semplicemente, qualcuno dovrebbe smetterla di tradurre a caso, e qualcun altro non dovrebbe rilanciare, a distanza di anni, notizie così mal tradotte.