BUFALA Il nome di nostra figlia è Rachele. Ed ha 10 anni… fate girare per salvarla – bufale.net

0
1192

Ci segnalano i nostri contatti l’ennesima catena di S. Antonio diffusa a mezzo WhatsApp e Facebook

Chiedo gentilmente la massima diffusione del seguente documento.

ciao

Vi prego fatela girare, non costa nulla ed e’ un aiuto enorme !!!

Mar. A. M***** BIANCHI
Comando Generale della Guardia di Finanza
IV Reparto – Ufficio Infrastrutture
Viale XXI Aprile, 51 = 00162 ROMA =
Telefono: [Rimosso da bufale.net]
e-mail: [Rimosso da bufale.net]
MAILTO: [Rimosso da bufale.net]

Oggetto: Leucemia – Per favore leggete di seguito

Se la cestinerete davvero non avete cuore.
Salve, sono un padre di 29 anni. Io e mia moglie abbiamo avuto una vita
meravigliosa.
Dio ci ha voluto benedire con una bellissima bambina.
Il nome di nostra figlia è Rachele. Ed ha 10 anni.. Poco tempo fa i dottori
hanno rilevato un cancro al cervello e nel suo piccolo corpo.
C’è una sola via per salvarla è operare.
Purtroppo, noi non abbiamo denaro sufficiente per far fronte al costo. AOL e
ZDNET hanno acconsentito per aiutarci.
L’unico modo con il quale loro possono aiutarci è questo: Io invio questa
email a voi e voi inviatela ad altre persone. AOL rileverà la traccia di
questa e-mail e calcolerà quante persone la riceveranno.
Ogni persona che aprirà questa e-mail e la i nvierà ad altre persone ci
donerà 32 centesimi.
Per favore aiutateci

Con sincerità George Arlington Barbara Varano Laborato rio di Virologia
Istituto Superiore di Sanità V.le Regina Elena 299 00161 Roma, Italy
Tel [Rimosso da bufale.net]
Dr F******* Bianchi 1° Ricercatore CNR Sezione Epidemiologia Istituto di
Fisiologia Clinica Consiglio Nazionale delle Ricerche Area di Ricerca di San
Cataldo Via Moruzzi,1 – 56127 PISA (Italy) phone: [Rimosso da bufale.net]
Prof. E****** Cardarelli Università degli studi di Roma ‘La Sapienza’ Via Eudossiana 18 0018

Abbiamo rimosso numeri di telefono e di persone potenzialmente ancora attivi e stratificati negli anni, perché la bufala di “George Arlington” è uno dei proverbiali spettri che si aggirano nella Rete da tempo immemore.

Snopes aveva registrato questa bufala nell’ormai lontano 2000, quando, effettivamente, i servizi citati di America On Line (AOL) e l’ancora oggi attiva e famosa rivista ZDNET godevano di uno stato di culto tra gli utenti della Rete.

Ciò aveva consentito ad anonimi viralizzatori di creare un’ennesima variante della bufala del “condividi perché un gestore di servizi darà dei soldi a qualcuno bisognoso”: i nostri lettori più longevi ricorderanno la bufala del “Ragazzo eroe” ferito dal patrigno malvagio e in urgente necessità di ricevere una non meglio precisata “Manovra” (pedestre traduzione di surgery) per sopravvivere… manovra da pagarsi rigorosamente in likes e condivisioni.

All’epoca vi spiegammo che mentre per le donazioni via SMS è semplice tracciare il numero di SMS inviati ad un provider (semplicemente, il gestore di telefonia anziché stornare il pagamento del servizio in suo favore, accantona le somme per la beneficienza) è fisicamente impossibile contare con precisione email inviate con un determinato contenuto o condivisioni e status Facebook e, anche se lo fosse, sarebbe grottesco e disumano subordinare la beneficienza ad una sorta di gara di popolarità tra gli “indinniati”.

Adesso non possiamo che inoltrarvi presso il “decano” della nostra categoria, Paolo Attivissimo, che in questi lunghi 17 anni ha protocollato tutte le iterazioni, anche estere, di questa grottesca bufala, elencando tutti gli indirizzi ed enti strappati dai pubblici elenchi perché fossero incollati come endorsement alla stessa.

Bufala quindi: e molto antica.