Furia De Luca su Salvini ed il suo staff: “Scambiati per profughi afgani, poi per venditori di cocco”

di Redazione Bufale |

De Luca
Furia De Luca su Salvini ed il suo staff: “Scambiati per profughi afgani, poi per venditori di cocco” Bufale.net

Non è mancata la reazione di Vincenzo De Luca, oggi 28 agosto, dopo la visita di Matteo Salvini in Campania ed in particolare a Salerno. In passato tra i due c’erano già state scaramucce a distanza, come vi abbiamo riportato a suo tempo con un altro articolo, ma la risposta di questo venerdì da parte del presidente della Regione della Campania è stata particolarmente aspra e sarcastica. Il motivo? Il leader della Lega aveva duramente criticato il Covid Center salernitano, parlando chiaramente di uno spreco di denaro pubblico.

Come De Luca ha risposto a Salvini sul Covid Center di Salerno

La presa di posizione di De Luca contro Salvini, come potrete notare attraverso il video a fine articolo, va suddivisa in due momenti. In poco più di due minuti, infatti, il governatore campano ha dapprima ironizzato sull’impatto visivo che ha generato il leader della Lega insieme al suo staff, per poi chiudere la parentesi in modo serio. Un modo per fare propaganda politica, al punto che le immagini in questione sono diventate subito virali, ma anche per dare un messaggio ai campani.

In sostanza, De Luca ha dichiarato che Salvini ed il team al suo seguito (senza menzionare una sola volta, in modo esplicito, l’ex Ministro dell’Interno) sono stati scambiati per profughi afgani, poi per parcheggiatori abusivi ed infine per venditori di cocco. L’esponente PD ha anche descritto a modo suo il momento in cui il numero uno della Lega si è presentato davanti al Covid Center di Salerno, quando gli è stato negato l’accesso per questioni sanitarie e per la sicurezza dei pazienti.

Proprio su questo, De Luca diventa serio, affermando che spesso e volentieri nemmeno ai parenti dei ricoverati viene consentito loro l’accesso alla struttura. Insomma, un’altra schermaglia politica tra lo stesso De Luca e Salvini, che potete esaminare più da vicino attraverso il video disponibile a fine articolo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News