Dissequestrati quasi 400000 dosi di vaccino AstraZeneca: anche il caso Biella si sgonfia

di Redazione Bufale |

vaccino AstraZeneca
Dissequestrati quasi 400000 dosi di vaccino AstraZeneca: anche il caso Biella si sgonfia Bufale.net

Arrivano novità importanti direttamente da Biella, ancora una volta a proposito del vaccino AstraZeneca. In tanti ricorderanno il caso del professore che ha perso la vita 17 ore la somministrazione della prima dose, con l’intero lotto bloccato dalla Procura a scopo precauzionale. Questo, nonostante la moglie dell’uomo abbia da sempre smontato il caso scagionando la vaccinazione. Gli esami condotti fino ad ora sull’insegnante, non a caso, non hanno fatto emergere correlazioni tra gli eventi, in attesa dei pronunciamenti definitivi sulla vicenda.

Abbiamo affrontato l’argomento poco meno di due settimane fa con un primo articolo in merito, sottolineando che fino a quel momento non c’erano le basi per puntare il dito contro il vaccino AstraZeneca. Gli aggiornamenti di oggi 29 marzo sembrano confermare i riscontri in questione, considerando che ora le attività degli operatori e di tutto il personale ritenuto idoneo per la somministrazione potrà riprendere senza ulteriori rallentamenti in quel di Biella.

Svolta da Biella sul caso del vaccino AstraZeneca

Come evidenziato anche da Sky TG24, una prima decisione ufficiale da prendere in esame sul vaccino AstraZeneca ci sarebbe. Per farvela breve, risultano ora dissequestrate le 393.600 dosi del vaccino in questione, dopo che negli ultimi giorni erano stati posti i sigilli per la decisione ufficializzata dalla procura di Biella. A confermare la svolta odierna, secondo la fonte, abbiamo l’Unità di crisi della Regione Piemonte.

L’ultimo tassello prevede a questo punto lo sblocco del lotto specifico che era stato consegnato all’istituto, tramite il quale il docente si era sottoposto alla somministrazione. Detto questo, va precisato che le 393.600 dosi sono quelle del lotto ABV5811. Dunque, dopo essere stato bloccato a causa del decesso di Sandro Tognatti, ora la situazione si sta sbloccando in modo definitivo. Altro segnale, quello di questo lunedì, sulla direzione verso cui stanno andando le indagini. Vi faremo sapere appena ne sapremo di più.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News