Danno per sicuro il green pass abolito dal 20 ottobre per nuove terapie: le sanzioni ignorate

di Redazione Bufale |

20 ottobre
Danno per sicuro il green pass abolito dal 20 ottobre per nuove terapie: le sanzioni ignorate Bufale.net

Continua a circolare la voce sul green pass abolito dal 20 ottobre, grazie all’arrivo di nuove terapie che faranno cambiare approccio al governo, anche per quanto concerne la questione dei vaccini. Si tratta di una fake news che abbiamo analizzato un paio di giorni fa, con tanto di articolo al quale vi rimandiamo per analizzarla più nel dettaglio. Sarebbe inutile, infatti, ripetere sempre le stesse cose, a partire dal famoso audio WhatsApp di un imprecisato parlamentare che alimenta disinformazione sotto questo punto di vista.

Ancora green pass abolito dal 20 ottobre per nuove terapie in Italia: stop alla bufala

Quello che vi riportiamo oggi è un monito per tutti coloro che stanno credendo alla storia del green pass abolito dal 20 ottobre 2021 per nuove terapie. A prescindere dalle opinioni maturate sull’argomento, infatti, è fondamentale prendere atto che questa sia una bufala bella e buona. Non perché si voglia dire a parte degli italiani contrari al vaccino o alla certificazione verde che quelli appena citati siano contromisure adeguate per rispondere al Covid.

No, niente di tutto questo. Smentire per l’ennesima volta la storia del green pass abolito dal 20 ottobre per l’imminente approvazione di nuove terapie è solo un modo per scongiurare scenari evitabili. Ci riferiamo a quelle delle inevitabili sanzioni alle quali andrete incontro, nel caso in cui doveste essere sorpresi senza la certificazioni nei luoghi in cui questa è prevista. Si parte da 400 euro, e di questi tempi sarebbe il caso di evitare. Soprattutto andando dietro notizie del tutto prive di fondamento.

Rinnovando l’invito a consultare l’articolo linkato su per capirci qualcosa di più, ricordate che non ci sarà alcun green pass abolito dal 20 ottobre 2021. L’arrivo di nuove terapie per fronteggiare il Covid dovrebbe essere confermato, ma non rappresenteranno in alcun modo una strada alternativa ai vaccini secondo quanto abbiamo raccolto in questi mesi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News