Dalla tesi di Papa Francesco virale al Pontefice senza vaccino: tante cose da chiarire

di Redazione Bufale |

tesi di Papa Francesco
Dalla tesi di Papa Francesco virale al Pontefice senza vaccino: tante cose da chiarire Bufale.net

Ci sono almeno un paio di aspetti da prendere in esame oggi 19 agosto, per tutti coloro che seguono il Pontefice e che al contempo alimentano le voci sulla tesi di Papa Francesco diventata virale. Per non parlare della questione vaccino. Dunque, a distanza di qualche mese dalle voci sul malore, che hanno gonfiato enormemente la situazione inerente la sua salute, tocca concentrarsi su un paio di argomenti del tutto nuovi.

Tra la tesi di Papa Francesco e le voci sul suo vaccino

Partiamo proprio dalla presunta tesi di Papa Francesco. Si tratta di una preghiera relativa alla pandemia, che a detta di qualcuno sarebbe stata pubblicata dal Pontefice affinché possa diventare virale. Abbiamo fatto dei controlli e, almeno per ora, non risulta ufficiale. La preghiera, per intenderci, è la seguente:

Eterno Padre, per un po’ hai fatto smettere di camminare il mondo intero. Hai forzatamente messo a tacere il rumore che tutti noi abbiamo creato intorno a noi. Ci hai fatto piegare in ginocchio e chiedere miracoli. Hai chiuso le tue chiese affinché ci rendiamo conto di quanto sia oscuro il nostro mondo senza di te in esso. Hai umiliato gli orgogliosi e i potenti. L’economia è al collasso, le imprese chiudono. Siamo stati molto orgogliosi di pensare che tutto ciò che abbiamo, tutto ciò che possediamo, sia stato il risultato del nostro duro lavoro.

Abbiamo dimenticato che è stata la tua grazia, la tua misericordia, che ci ha resi ciò che siamo e ci ha dato tutto ciò che abbiamo. Stiamo girando in tondo alla ricerca di qualche cura per questa malattia, quando in realtà abbiamo bisogno di umiliarci e chiedere guida e saggezza solo a Te. Abbiamo vissuto le nostre vite come se fossimo qui sulla Terra da sempre, come se non ci fosse il Paradiso, il Purgatorio, l’Inferno.

Forse questo virus è proprio il tuo modo di purificare e purificare le nostre anime, riportandoci a te. Oggi, mentre queste parole viaggiano su Internet, possano tutti coloro che le vedono unire il cuore e le mani in preghiera, chiedendo perdono, chiedendo guarigione e protezione contro questo virus, ma soprattutto chiedendo che sia fatta la Tua Santa e Divina Volontà e non nostro. DIO Ti preghiamo, liberaci da ogni male sulla Terra se è la Tua volontà!

Padre, hai aspettato pazientemente che rivolgessimo il nostro volto a Te, che ci pentissimo dei nostri peccati. Siamo spiacenti di ignorare la tua voce! Egoisticamente, a volte abbiamo dimenticato che Tu sei DIO!! Signore, non sono degno di farti entrare nella mia casa, ma una tua parola basterà per guarirmi! Tu Signore devi solo dire la Parola e le nostre anime saranno guarite. Ti chiediamo guarigione e liberazione nel nome di Gesù! Per i meriti infiniti del suo Sacratissimo Cuore e del Cuore Addolorato e Immacolato di Maria. Amen“.

Allo stesso tempo, oltre alla questione della tesi di Papa Francesco, si sostiene che il Pontefice non si sia fatto somministrare il vaccino. Nonostante la “predica” di ieri con l’invito per tutti a procedere. Siamo al cospetto di una bufala, visto che la seconda dose per lui è arrivata a febbraio 2021.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News