Consigliera di San Casciano considera fake news i camion con le bare: querelata dal Comune di Bergamo

di Bufale.net Team |

NOTIZIA VERA consigliera di san casciano mask
Consigliera di San Casciano considera fake news i camion con le bare: querelata dal Comune di Bergamo Bufale.net

Una consigliera di San Casciano è stata querelata dal Comune di Bergamo a seguito di una grave affermazione emersa durante una seduca comunale online. La donna, consigliera comunale con la Lega, ha detto che i filmati dei camion che a Bergamo trasportavano le bare dal cimitero comunale ai forni crematori delle altre regioni sono falsi e lo ha affermato con assoluta convinzione. Per questo il Comune di Bergamo ha deliberato l’intenzione di procedere per le vie legali, scelta poi messa in atto dall’assessore ai servizi cimiteriali.

I nostri lettori ci segnalano la notizia riportata dall’Huffington Post per chiederci conferma. “Il discorso dei camion militari di Bergamo è una fake news, che è stata svelata. Erano foto scattate nel passato”. Per chi volesse fare un ripasso sulla disinformazione che in quei tristi giorni dilagò sui social e sulle chat WhatsApp di complottisti e negazionisti consigliamo la lettura dei nostri tre articoli dedicati:

Repubblica ha riportato il video pubblicato il 23 dicembre 2020 sulla pagina Facebook ufficiale del Partito Democratico con un commento di Marco Recati, segretario di coordinamento metropolitano del PD di Firenze. Nel video sentiamo la consigliera di San Casciano non solo negare l’autenticità delle immagini dei camion con le bare dei morti di Covid di Bergamo, ma anche premere l’acceleratore sull’argomento dei danni da vaccino.

Il post (rimosso) dopo il caos: “Contro di me una macchina del fango”

Bergamo News scrive che l’assessore ai servizi cimiteriali del Comune di Bergamo ha presentato la querela la mattina del 31 dicembre. Intanto la pagina Facebook della consigliera di San Casciano è stata oscurata ma Bergamo News, in quest’altro articolo, ha riportato un’ultima (e forse unica) dichiarazione a caldo:

Il PD sta scatenando la macchina del fango contro di me, attaccandomi perché sarei una “negazionista” del Covid, quando ho semplicemente ricordato a una consigliera di maggioranza, nel corso di una lunga, vivace e articolata seduta comunale, come alcune foto delle bare di Bergamo portate dai camion, circolate sui social, fossero FAKE, in quanto dichiaravano di ritrarre quanto suddetto, quando invece si riferivano a un naufragio al largo di Lampedusa. Dunque ribadisco: quelle foto sono fake, i morti di Bergamo no. Ai ‘sinceri democratici’ ricordo invece che dei 209 miliardi del Recovery Fund per l’Italia, il PD e i loro alleati di governo hanno deciso di destinarne solo 9 alla Sanità. Viene da chiedersi: saranno mica loro, i veri negazionisti del Covid?

La difesa della Lega e del gruppo consiliare San Casciano Civica

Gazzettino del Chianti il 26 dicembre 2020 aveva riportato la presa di posizione della Lega locale e del gruppo consiliare San Casciano Civica. Nel primo caso si era espresso il segretario provinciale Alessandro Scipioni:

[La signora] ribadisce il più assoluto rispetto per i morti di Bergamo e per la sofferenza che ne è derivata. Il discorso era molto articolato e sicuramente avrebbe dovuto argomentare meglio il suo pensiero. Ha però chiaramente ribadito di non aver mai negato la tragedia che ha colpito Bergamo e la sua gente.

Nel secondo caso era intervenuto il capogruppo:

Nel suo lungo e articolato intervento la collega consigliera della Lega non certo voleva negare le morti dovute al Coronavirus nella città di Bergamo. La questione riguardava la pubblicazione di alcune foto e lei sicuramente poteva spiegarsi meglio, ma la sua frase è stata decontestualizzata e usata come strumento per un attacco politico nei suoi confronti, come già altre volte è capitato nei confronti delle opposizioni.

Entrambe le realtà, dunque, convenivano nel sostenere che la consigliera di San Casciano avrebbe dovuto esprimersi meglio. Per il momento non è noto alcun intervento nei suoi confronti. Vi aggiorneremo in un prossimo articolo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News