123456789

Complicata la raccolta firme di ItalExit e Paragone: soglia e scadenza per non essere esclusi

Categorie: Notizia Vera
raccolta firme di ItalExit

Arrivano aggiornamenti importanti, per quanto riguarda la raccolta firme di ItalExit e di Gianluigi Paragone per partecipare alle elezioni di settembre. Dopo i sondaggi strampalati resi pubblici di Adinolfi alcune settimane fa, coinvolgendo indirettamente anche l’ex 5 Stelle, oggi dobbiamo concentrarci su alcune testimonianze giunte nelle ultime ore. Senza dimenticare scadenze e soglie da raggiungere per non rischiare di restare fuori dai giochi nella prossima tornata elettorale.



Come sta procedendo la raccolta firme di ItalExit e di Gianluigi Paragone

Allo stato attuale, quali sono i riscontri per quanto concerne la raccolta firme di ItalExit e di Gianluigi Paragone? Un aggiornamento numerico non esiste, ma le difficoltà sembrano chiare e si percepiscono anche dal tweet pubblicato dal diretto interessato nel corso delle ultime ore. Si parla a tal proposito di traguardo non ancora raggiunto e di diverse tappe in programma in giro per l’Italia affinché possa essere agguanto il numero minimo per partecipare alle prossime elezioni. Impresa non impossibile, ma a quanto pare caratterizzata da difficoltà superiori alle aspettative.

L’attuale normativa è molto chiara. Servono poco più di 36.000 firme per candidarsi alle prossime elezioni, in riferimento agli schieramenti politici che ad oggi non fanno parte del Parlamento. Una disposizione ovviamente ritenuta non giusta da coloro che al momento sono chiamati a lavorare duramente per rientrare in un discorso del genere. Secondo quanto raccolto sui social, non a caso, pare che l’appuntamento di Verona delle scorse ora non sia stato caratterizzato da un flusso di persone così significativo.



La scadenza per la raccolta firme di ItalExit e Paragone, così come per gli altri partiti ad oggi non presenti in Parlamento, è prevista entro il prossimo 21 agosto. Per queste ragioni, sarà molto importante capire come evolveranno le cose entro Ferragosto, in modo da proiettarci verso la suddetta data con le idee più chiare per l’ex esponente del Movimento 5 Stelle.