“Ambulanza circola a vuoto per seminare il panico”, ANPAS risponde: “Prenderemo le vie legali”

di Luca Mastinu |

“Ambulanza circola a vuoto per seminare il panico”, ANPAS risponde: “Prenderemo le vie legali” Bufale.net

“Ambulanza circola a vuoto per seminare il panico”, questo era il post che avevamo preso in analisi il 2 novembre 2020 in questo articolo. Il video posto in allegato al post mostrava le immagini di un’ambulanza ripresa mentre circolava nella zona San Siro, a Milano, accompagnata dalla voce dell’autrice del filmato che indicava i soccorritori come “traditori”, con l’accusa di “circolare a vuoto per seminare il panico”, nel tipico atteggiamento che i negazionisti adottano per mettere in discussione l’esistenza della pandemia e il lavoro del personale sanitario. Avevamo contattato l’ANPAS per avere delucidazioni e attendevamo una risposta.

AMBULANZA SOSPETTA CHE CIRCOLA A VUOTO NEL PARCO TRENNO E AREE LIMITROFE ALTERNANDO L’ACCENSIONE DELLA SIRENA
L’#AMBULANZA TARGATA ** *** ** DOPO IL GIRETTO PER SEMINARE PANICO ED ALLARME SOSTA ALCUNI MINUTI PER POI RIPETERE IL SUO PROGRAMMINO
INVITIAMO TUTTI A PRESTARE ATTENZIONE ALLE AMBULANZE FILMANDOLE E RIPORTARE IL NUMERO DI TARGA, LUOGO E DATA DELLA REGISTRAZIONE, POSSIBILMENTE RIPRENDENDO ANCHE I VOLTI DEGLI OPERATORI!!!
SI TRATTA SPESSO DI OPERATORI ASSUNTI A CONTRATTO A TERMINE PER QUESTE MANSIONI SPECIFICHE
STIAMO INVESTIGANDO PER OTTENERE LE GENERALITÀ DI QUESTI #TRADITORI
CI AVETE CHIUSO I DIVERTIMENTI E ORA ANDREMO A CACCIA DI TRADITORI INGAGGIATI DAL SINDACO SALA!

Negazionisti e spedizioni punitive

“Andremo a caccia di traditori” è il maldestro grido di guerra dei negazionisti, lo stesso perpetrato da un altro utente (ora sparito dai social) per un video girato in Russia nel 2013 e spacciato per attuale. La nostra email inviata all’ANPAS ha ricevuto risposta.

L’ANPAS: “Procederemo contro la signora”

L’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (ANPAS, appunto, il cui luogo è ben visibile nella parte posteriore dell’ambulanza ripresa nel video) ha confermato, da una parte, ciò che avevamo riportato in un ulteriore approfondimento alla vicenda: quando un’ambulanza è ferma significa che si trova in un punto di stazionamento, anche se l’autrice del video sostiene che i “traditori” stiano “facendo un pisolino”. Da tali punti di stazionamento la Centrale Operativa determina quale sia il mezzo più vicino alla zona di intervento.

In poche parole le interpretazioni personali della signora sono diventate virali creano il mostro da sbattere sulle bacheche social. Per questo dopo la nostra segnalazione inviata all’indirizzo email dell’ANPAS l’associazione ci ha comunicato che il video della signora (e le generalità che abbiamo comunicato in base al profilo Facebook) sono ora nelle mani dell’ufficio legale e dell’Azienda Regionale.

Una farsa, dunque, messa in piedi dai complottisti e dai negazionisti convinti di far passare un messaggio rivoluzionario, ma che ora è in mano agli avvocati. Vi aggiorneremo in un prossimo articolo.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News