ANALISI IN CORSO Raggi fa il vento al ristorante. Il sindaco: è una bufala. Ma chef conferma

0
3143
http://www.bufale.net/home/wp-admin/options-general.php?page=ad-inserter.php#tab-11

Ci segnalano un articolo pubblicato il 18 Marzo 2017 sul sito Mainfatti:

Il settimanle Oggi scrive che Virginia Raggi non ha pagato dopo una cena al ristorante. Il sindaco di Roma dà un’altra versione dei fatti e bolla la notizia come una bufala. Ma lo chef conferma che la Raggi ha fatto “il vento”.

“Ci risiamo. Per attaccarci inventano notizie di sana pianta. Stavolta sarei andata in un ‘noto ristorante romano’ dove avrei cenato e sarei andata via senza pagare. L’obiettivo è evidente: far credere che abbia voluto farmi offrire la cena dal ristoratore”, scrive su Facebook il sindaco di Roma Virginia Raggi, commentando il gossip pubblicato sul settimanale Oggi.

La pentastellata aggiunge: “È triste ma sono costretta a fare una precisazione – quella che chi ha scritto o ripreso l’articolo avrebbe dovuto fare per correttezza professionale e non ha fatto – e raccontare la verità: dopo cena, ho raggiunto un gruppo di amici che cenavano in quel locale. Ovviamente, non ho cenato una seconda volta. Per la ‘cronaca’ devo ammettere che, però, ho bevuto un bicchiere d’acqua del rubinetto. Ecco, ho svelato l’arcano. Peraltro, proprio il ‘noto ristoratore’ dispiaciuto del fatto che non avessi assaggiato le sue specialità, mi ha invitato a tornare. Curioso, no?”.

La versione del settimanale in realtà è un’altra, precisando che lo chef conferma la loro versione. Oggi riporta che la la Raggi era a cena in compagnia all’Osteria da Benito, a Roma. “Al dolce, – ribadisce il settimanale – Lo chef e proprietario è uscito dalla cucina per conoscere l’illustre cliente: «È stato un piacere averla qui», le ha detto. Virginia ha ringraziato, salutato con cordialità, e poi se n’è andata con il suo accompagnatore. Senza pagare. Di certo, un malinteso: la Raggi avrà pensato che l’onore di averla avuta a cena fosse un compenso sufficiente. Ma lo chef ci è rimasto di sasso”.

Come riporta Mainfatti, il caso è esploso da un articolo pubblicato sul settimanale Oggi il 16 Marzo 2017, consultabile su Pressreader: “Virginia saluta, ringrazia… ma non paga il conto“.

L’articolo di Oggi non è passato inosservato all’attenzione di Virginia Raggi, sindaca di Roma, la quale ha parlato di bufala in un post pubblicato il 17 Marzo sulla sua pagina Facebook ufficiale:

Riassumendo, la Prima Cittadina della Capitale avrebbe raggiunto degli amici nel dopocena in un ristorante, dunque senza voler consumare una seconda cena. Virginia Raggi ammette di avere consumato solo un bicchiere d’acqua del rubinetto e di aver ricevuto l’invito dallo stesso ristoratore a tornare nel locale.

Sulla pagina Facebook del locale troviamo un altro post a riguardo, sempre pubblicato il 17 Marzo e confermato sul profilo del ristoratore Nicola Delfino, con le stesse parole:

Riassumendo, i fatti risalgono all’Ottobre 2016. Virginia Raggi si sarebbe recata al ristorante per pranzo, e il ristoratore si sarebbe recato al suo tavolo per renderle omaggio. Nel manifestare la sua riverenza avrebbe usato la parola “ospite”, termine che – sempre nelle parole del ristoratore – la sindaca avrebbe interpretato come un invito a non pagare il conto. Virginia Raggi, con i dovuti ringraziamenti, sarebbe dunque uscita dal locale senza pagare. Il ristoratore parla di fraintendimento e nell’episodio non vede alcuna malizia, considerandolo un fatto simpatico.

Se si presta attenzione, si nota che Virginia Raggi parla di dopocena, il ristoratore parla invece dell’ora di pranzo.

A trattare la vicenda troviamo Fanpage.it con ““Virginia Raggi va al ristorante, ma non paga il conto”. La sindaca: “E’ una bufala”” del 17 Marzo e Il Messaggero con “Roma, il sindaco Raggi ospite da Benito: lo strano caso del conto al ristorante“, pubblicato il 18 Marzo 2017. Già dalle prime righe del Messaggero troviamo una testimonianza diretta del ristoratore sentito telefonicamente dalla redazione, ma la lettura del contenuto è limitata agli utenti abbonati. Troviamo però riscontro su Next Quotidiano con “Virginia Raggi, il conto al ristorante e la versione dello chef” del 18 Marzo 2017. Al suo interno troviamo un estratto del Messaggero:

«Prima di andarsene mi ha fatto anche richiamare dai fornelli per ringraziarmi. La mia impressione è che avrebbe anche voluto pagare, ma probabilmente non voleva essere scortese. Solo che anche io non ho voluto essere maleducato e dirle: ma che hai capito? Paga! Quindi è finita così, sono diventato la barzelletta della zona».

Un banale malinteso insomma?
«Penso di sì. Doveva vederla quando se n’è andata: ha voluto ringraziare tutti, il maitre, i camerieri, uno per uno. Certo, forse una cosa andrebbe detta…».

Cosa?
«Beh, io avrei lasciato la mancia per i ragazzi, se qualcuno mi offre il pranzo almeno lascio qualcosa per chi serve in tavola…».

Invece?
«Invece niente, è tornata a passeggio per il ghetto, dopo essersi profusa in complimenti per tutti».

Una scena alla Amici miei…
«Sì, Mascetti! Il conte Mascetti,che con grandissima eleganza ti fa il trucco del “rigatino”. Non credo fosse in malafede, che ci fosse malizia insomma. Ma questa storia mi fa un po’ ridere perché è una dei Cinquestelle, quelli che gridano tanto alla chiarezza, alla trasparenza, all’onestà e poi alla prima occasione vanno via senza pagare».

Riepilogando un’ultima volta: Virginia Raggi spiega che andò al ristorante nel dopocena per raggiungere degli amici, che consumò solo un bicchiere d’acqua e che lo stesso ristoratore la invitò a tornare al suo locale. Il ristoratore afferma invece che la sindaca andò al suo locale all’ora di pranzo con un accompagnatore. Nel renderle omaggio, egli usò la parola “ospite”. Tra i due si è creato un malinteso, tra la Raggi che ringraziava il proprietario e quest’ultimo che non voleva sembrare scortese chiedendole il conto.

Resta una domanda: perché Virginia Raggi e Nicola Delfino offrono due differenti versioni?

La nostra analisi è ancora in corso. Saremo lieti di aggiornarvi in un prossimo articolo.