Vietate le auto elettriche dal Comune di Bugliano: chiariamoci una buona volta

di Redazione Bufale |

Comune di Bugliano
Vietate le auto elettriche dal Comune di Bugliano: chiariamoci una buona volta Bufale.net

Facciamo una gran fatica ad etichettare come “bufala” la storia delle auto elettriche vietate dal Comune di Bugliano, vogliamo essere onesti. Dopo la fake news sulla questione del Presidente della Repubblica, trattata sulle nostre pagine negli ultimi giorni, bisogna soffermarsi su un’ordinanza che, a dirla tutta, sta facendo vittime di ogni tipo. Si parte da coloro che sono contro i poteri forti e questa nuova frontiera automobilistica, ovviamente contenti dell’ordinanza, fino ad arrivare a chi si oppone con fermezza.

La trollata sulle auto elettriche vietate dal Comune di Bugliano

Si potrebbe partire dal presupposto che il post ci mostri un’ordinanza del Comune di Bugliano che, in realtà, risalga al 2020. A questo, poi, andrebbe aggiunto un dettaglio non trascurabile per chi crede alle auto elettriche vietate, ovvero che si tratti di una pagina Facebook satirica. Già, perché questo paesino del pisano sostanzialmente non esiste. Nonostante tutto quello che vi abbiamo riportato, in rete ci sono post e relativi commenti coi quali si dimostra di non aver messo a fuoco la questione. Qui di seguito un esempio:

Giusto ragionare su come si produce e si distribuisce l’energia elettrica, non serve inculcare all’opinione pubblica che si debba passare obbligatoriamente alle auto elettriche. E’ solo una operazione di mercato perché le aziende non sanno più come obbligare la gente a cambiare l’auto, non avendo più idee valide per aggiornare i loro prodotti e mantenere alto i livelli di vendita. La vera transizione ecologica la si farà solo chiudendo la produzione di combustibili fossili e la loro utilizzazione per la produzione energetica“.

Dunque, nel caso in cui doveste imbattervi nell’ordinanza del Comune di Bugliano secondo cui sarebbero state vietate le auto elettriche nella cittadina, fate attenzione. Siete al cospetto di una trollata, e qualora doveste ricondividerla, rischierete prese in giro per un bel po’ di giorni. Tenete gli occhi aperti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News