Tornano le voci su Chuck Norris morto per Coronavirus, ma è solo una presa in giro

di Redazione Bufale |

Chuck Norris morto
Tornano le voci su Chuck Norris morto per Coronavirus, ma è solo una presa in giro Bufale.net

Evitare di leggere un post per intero, può portare a brutte figure e la storia di Chuck Norris morto lo testimonia alla perfezione questo giovedì. Su Facebook, di recente, è apparso il messaggio di un utente che apparentemente annuncia la dipartita del noto attore americano. Inizia come tutti quelli di questo genere, ma solo arrivando alla frase finale possiamo capire che si tratti non tanto di una fake news, ma di una trollata. Una battuta che evidentemente inganna coloro che hanno poca voglia di approfondire un argomento. Di recente, è avvenuto qualcosa di simile con Clint Eastwood.

Come nasce la bufala su Chuck Norris morto

In pratica, il post Facebook in questione ci dice quanto segue: “Ieri all’età di 80 anni, il COVID-19 si è portato via il mitico Chuck Norris. Carlos Ray “Chuck” Norris, famoso attore e praticante di arti marziali, si è spento ieri pomeriggio a casa sua, Northwood Hills in Texas. Aveva da poco compiuto 80 anni. Ciononostante, dopo questo piccolo incidente della sua morte, Chuck si è rimesso e ora le sue condizioni sono ottime. Il Covid-19 pare si sia messo in auto-quarantena per 14 giorni per essere stato esposto a Chuck Norris“.

Sostanzialmente, non si parla di Chuck Norris morto, ma si ironizza sul fatto che durante la sua carriera abbia praticamente sconfitto tutto e tutti da attore nel suo ruolo di Texas Ranger. Insomma, per non cadere in tranelli di questo tipo, non possiamo fare altro che attuare un semplice rimedio: leggere con attenzione i singoli post ed evitare di essere superficiali prima di ricondividerli.

Non è un caso che chi ha alimentato la bufala su Chuck Norris morto in queste ore sia finito al centro di prese in giro sui social. L’attore è vivo e vegeto, nonostante alla sua età sia complicato mostrarci alcuni gesti atletici da paura. Per lui niente decesso dovuto al Coronavirus, dunque.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News