Segnalata la novità del trillo MSN su WhatsApp: aggiornamento bufala, arrivano conferme

di Redazione Bufale |

trillo MSN su WhatsApp
Segnalata la novità del trillo MSN su WhatsApp: aggiornamento bufala, arrivano conferme Bufale.net

In tanti in queste ore hanno sperato nell’arrivo di un nuovo aggiornamento, tramite il quale avremmo toccato con mano il trillo MSN su WhatsApp. Aprile non ci ha regalato tantissime novità sullo sviluppo dell’app di messaggistica, al punto che l’unica notizia di rilievo è stata l’interruzione del servizio per alcune ore di qualche domenica fa, come potrete notare dal nostro articolo di allora. Da ieri sul web rimbalza la notizia del possibile approdo di questa funzione anche all’interno della popolarissima app di messaggistica per iPhone e Android.

Come spesso avviene in questi casi, tutti hanno cercato di approfondire le indicazioni provenienti dalle più recenti beta concepite per la stessa app, ma al momento non c’è alcuna traccia di trillo MSN su WhatsApp. Si tratta della funzione con la quale, durante una conversazione, gli utenti facevano “vibrare” lo schermo del proprio interlocutore, con il chiaro intento ad esempio di sollecitare una risposta. O più in generale per inviare un input visivo e sonoro più “importante”. Del resto, tutto o quasi ad inizio secolo abbiamo utilizzato MSN per la messaggistica istantanea.

Ad oggi si fatica a capire come abbia preso piede l’indiscrezione relativa ad un possibile aggiornamento futuro, tramite il quale ci saremmo imbattuti in trillo MSN su WhatsApp. Sta di fatto che WABetaInfo, uno dei massimi esperti al mondo sulle tematiche dell’app in questione, ha smentito con un tweet specifico uno scenario del genere. Al momento, infatti, non è nemmeno in cantiere un progetto di questo tipo da parte degli sviluppatori.

 

Insomma, meglio mettersi l’anima in pace, in quanto la novità del trillo MSN su WhatsApp ad oggi 30 aprile sembra essere non praticabile. O almeno non è nei progetti futuri previsti coi prossimi aggiornamenti dell’applicazione per Android ed iPhone. Staremo a vedere se WABetaInfo ci darà notizie differenti in futuro sotto questo punto di vista.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News