Salvini contro Valentina Nappi per il tweet “Se è cristiano, io sono vergine”. Diversi insulti sessisti

di Redazione |

Salvini contro Valentina Nappi

Tiene banco un altro caso social in queste ore, con Matteo Salvini contro Valentina Nappi tra Twitter e Facebook. Tutto nasce da un post della pornostar, che aveva affermato in modo colorito di essere contraria all’etichetta di “cristiano” per il Ministro dell’Interno. In questo modo, l’attrice ha reso nuovamente caldo un tema delicato, quello relativo al legame tra Salvini e la religione, come avvenuto qualche settimana fa con un post pubblicato in quella circostanza da Renzi (ne parlammo con un articolo specifico).

Come si è sviluppato la sfida social Salvini contro Valentina Nappi? Tutto nasce con il post di quest’ultima, che ha dichiarato su Twitter “Se Matteo Salvini è cristiano, io sono vergine“. Una battuta che evidentemente non è andata giù al principale esponente della Lega, a maggior ragione se pensiamo che il post in questione ha ottenuto un “like eccellente”. Come riporta Next Quotidiano, infatti, l’account RAI Radio2 ha espresso la propria preferenza su quel contenuto, salvo poi ritrattare tutto, affermando che l’utenza fosse stata vittima di un attacco hacker.

In tutto questo trambusto, qual è stata la reazione si Salvini contro Valentina Nappi? La replica del Ministro non si è fatta attendere e nelle score ore puntuale è arrivato il suo di post su Facebook, come potrete notare qui di seguito: “Caspita, contro di me addirittura la contessa Valentina Nappi (celebre artista del porno) con il Like di Rai Radio 2, pagata da tutti gli Italiani. Avanti col sorriso, bacioni alla Vale e a Radio Rai”. Probabilmente proprio queste parole hanno indotto RAI Radio 2 a fare un passo indietro su Twitter.

Insomma, al momento non si registrano ulteriori capitoli sulla vicenda di Salvini contro Valentina Nappi, ma è chiaro che debbano essere evidenziati (e condannati) anche i tanti insulti di matrice sessista rivolti appunto all’attrice, sotto al post di risposta che è stato lanciato dal Ministro dell’Interno in queste ore.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News