Salvini a Roger Waters: “Ospita gli immigrati a casa tua”

di Luca Mastinu |

“Ciao, amici di Bufale. È vero ciò che dice l’Adnkronos? Salvini ha invitato Roger Waters a ospitare i migranti a casa sua?”.

Sì, è vero. L’Adnkronos ha riportato la notizia di un tweet che Matteo Salvini ha dedicato a Roger Waters, ex bassista dei Pink Floyd che si ritrova, un po’ come accadde a Eddie Vedder dei Pearl Jam con Rita Pavone.

Tutto è partito da un intervento di Roger Waters alla Mostra di Venezia alla quale ha presentato, fuori concorso, il suo film Us + Them che racconta l’ultimo tour mondiale coordinato insieme a Sean Evens. Come riporta anche Repubblica, durante l’incontro con la stampa gli è stato chiesto cosa sapesse della politica italiana. Waters ha risposto:

Non sono un esperto della nuova coalizione, ma menomale che se n’è andato Matteo Salvini, anche se forse temporaneamente. Anche se in Italia, come nel resto d’Europa, ci potrebbe essere una recrudescenza del neofascismo, basti vedere in Inghilterrra Boris Johnson, ma anche Polonia e Ungheria. Viviamo tempi difficili in cui il potere fa sì che la gente normale sia sempre in guerra, controllano la nostra vita e sembra ci sia volontà di distruzione del nostro pianeta bellissimo. Se non contrastiamo queste forze neofasciste non ci sarà niente da passare alle nuove generazioni.

Matteo Salvini gli ha risposto con un tweet:

Caro Roger, io adoro la tua musica! Non ti sto simpatico? Amen. Sappi che comunque nessuno ti impedisce di ospitare, a tue spese, migliaia di immigrati. Noi Italiani abbiamo già accolto e pagato abbastanza. “Hey, teachers, leave them kids alone!”

Sì, è successo davvero: Matteo Salvini ha risposto a Roger Waters e lo ha invitato a ospitare migliaia di immigrati in casa sua.

Per restare in tema Pink Floyd, per chi non la conoscesse esiste una versione di Another Brick In The Wall interpretata dai Korn:

Domanda rivolta a chiunque vorrà leggere l’articolo fino in fondo: come avete trovato Fear Inoculum dei Tool? Vi ritenete soddisfatti? Aspettiamo i vostri commenti in pagina.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News