Rimini, rubate le divise della Croce Rossa da un magazzino della sede operativa durante la notte

di Luca Mastinu |

Rimini, rubate le divise della Croce Rossa da un magazzino della sede operativa durante la notte Bufale.net

I nostri contatti ci fanno sapere che a Rimini sono state rubate le divise della Croce Rossa Italiana da un container. La notizia arriva da un post che i nostri lettori ci sottopongono.

Attenzione!

Sono stati rubati dal container della Croce Rossa e Protezione Civile di Rimini (via Marecchiese): divise Croce Rossa, casco Croce Rossa, bicicletta Croce Rossa. Ora vi mando gli allegati. Da specificare che le divise rubate sono di colore BLU non più in uso agli operatori quindi se si becca qualcuno con tale divisa va fermato subito causa probabili truffe che verranno effettuate.

Un annuncio simile è stato pubblicato mercoledì 25 marzo intorno alle 17 sulla pagina Facebook Croce Rossa Italia – Comitato di Rimini:

ATTENZIONE:

Durante la notte, ignoti hanno asportato delle vecchie uniformi blu di #CroceRossa, da uno dei nostri magazzini.

Le divise sono come quelle in questa fotografia.

NESSUN VOLONTARIO CRI vi contatterà direttamente per proporvi alcun tipo di donazione o supporto, ne vi contatterà direttamente per proporvi servizi di trasporto presso ospedali e case di cura.

Utilizzate esclusivamente i contatti ed i numeri ufficiali per entrare in contatto con noi o per supportare le attività di #CRIRIMINI

Numero verde: 800 231 999

La notizia è stata riportata anche dalla stampa locale. NewsRimini conferma la notizia e riporta che i ladri, nell’introdursi, hanno divelto la rete di recensione della sede di Via Marecchiese e consigliano di avvisare le forze dell’ordine qualora si vedessero persone indossare le divise che la CRI riporta come esempio. AltaRimini aggiunge e conferma il furto della bicicletta sempre di proprietà della CRI, impiegata per gli interventi durante le maratone.

C’è il rischio che i malviventi possano utilizzare le divise per ordire truffe a danno di ignari cittadini, quindi si raccomanda di prestare la massima attenzione. La Croce Rossa non fa tamponi a domicilio e non fa porta a porta richiedendo dei contributi economici.

RomagnaUno scrive che il fatto è stato denunciato dalle guardie Ecozoofile “Fare Ambiente” di Rimini. Ora indagano i Carabinieri. Una volta rubate le divise della Croce Rossa, come riporta la stampa locale e come indicano gli operatori della CRI di Rimini, è altamente probabile che verranno utilizzate da malfattori ai danni di ignari cittadini.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News