Repubblica chiede scusa ai lettori per il post sull’incidente di Fiumicino

di Luca Mastinu |

Nell’ultima ora la pagina Facebook di Repubblica è stata oggetto di critiche per il messaggio lasciato in calce in corrispondenza del link all’articolo sulla tragedia di Fiumicino:

 

La violenta perturbazione che ha colpito la Capitale nella notte tra sabato 27 e domenica 28 luglio 2019 verrà ricordata soprattutto per la tragica morte di Noemi Magni, 26 anni, alle 2 di notte stava rientrando a casa dopo aver comprato le sigarette presso un distributore. Una tromba d’aria ha investito la sua Smart, che è stata sbalzata dall’altra parte della strada cagionando la morte della donna e del suo cane.

Sulla pagina Facebook di Repubblica si è scatenato il putiferio a seguito del messaggio riportato in calce: Aveva 26 anni, era uscita “al volo” per comprare le sigarette. In seguito alle critiche, nell’ultima ora, è stato modificato:

Il vecchio testo del copy è ancora disponibile se ci serviamo dello strumento “visualizza cronologia modifiche”, dai tre puntini in alto a destra del post:

La stessa redazione si è scusata in un commento:

Nel lancio di questo articolo e all’interno del pezzo abbiamo utilizzato una formula che, pur senza volerlo, è risultata offensiva per molti lettori. Avete ragione, l’abbiamo eliminata e ce ne scusiamo.

L’errore è ancora visibile con l’ausilio degli strumenti web, e la stessa redazione non ha negato la gaffe presentando ai lettori le dovute scuse.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News