PRECISAZIONI Musulmana recita corano in cattedrale: “Cristo non è figlio di Dio” – VIDEO CHOC

di Bruce McFrank |

precisazioni islamica corano chiesa BDC

In data 12 gennaio 2017, il sito Voxnews (che ricordiamo essere presente nella nostra lista nera) pubblica il seguente articolo in cui si racconta dei fatti avvenuti nella cattedrale della Santa Maria Vergine di Glasgow (Scozia), ove la giovane musulmana Madinah Javed avrebbe recitato la sura Maryam, dedicata alla Vergine Maria, e che racconta la storia della nascita di Cristo, dicendo anche che questi non è figlio di Dio e non deve essere adorato (va ricordato che Gesù Cristo è comunque rispettato dall’Islam in quanto profeta):

Nella Cattedrale di St.Mary, in Scozia, Madinah Javed, una ragazza musulmana, ha recitato l’inquietante nenia coranica – traduzione presente nei libretti forniti ai fedeli insieme al resto del programma – nella quale si nega che Cristo sia Dio. E’ la Sura ‘Maryam’. Il fatto che in una chiesa cristiana si possa recitare un verso che nega l’esistenza del ‘principale’ la dice lunga sul livello di degrado religioso a cui il Cristianesimo è arrivato. I responsabili del grave gesto blasfemo hanno censurato il video. Altro video (parziale):

 E se il Cattolicesimo è in crisi, gli Anglicani sono tre passi avanti verso il baratro.

Una rapida ricerca ci ha subito portato a due articoli pubblicati dalla BBC in data 12 e 13 gennaio 2017, e che ci hanno aiutato a chiarire la vicenda oltre ai facili sensazionalismi. La giovane musulmana era stata invitata dal prevosto della cattedrale, all’interno di un programma di letture per promuovere la comprensione reciproca tra Cristianesimo e Islam.

Così il prevosto Kevin Holdsworth ha commentato la vicenda:

Queste letture sono già state fatte più volte in passato in questa e in altre chiese e hanno portato a un miglioramento dei rapporti in zona, una maggiore consapevolezza di ciò che ci accomuna e al dialogo sulle nostre differenze.

Non che siano mancate le critiche all’interno della stessa Chiesa Anglicana. Così ha commentato la vicenda l’ex vescovo di Rochester (Kent, sud-est dell’Inghilterra) Michael Nazir-Ali (di origini pakistane):

I cristiani dovrebbero conoscere ciò in cui credono i loro concittadini e questo può includere una lettura personale del Corano, tradotto o in lingua originale. Non è, comunque, la stessa cosa che leggerlo in Chiesa nel contesto di una funzione pubblica.

Le autorità della Chiesa Episcopale Scozzese dovrebbero ripudiare immediatamente questo imprudente invito ed esercitare appropriata disciplina per le persone coinvolte.

Purtroppo, oltre alle educate critiche dell’ex vescovo, ci sono state quelle, molto più offensive, ricevute dalla Cattedrale stessa su Facebook e altre piattaforme. Si tratta di messaggi di odio, aspramente condannati in pubblico dalla polizia scozzese, e che al momento sono al vaglio degli inquirenti.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News