PRECISAZIONI Belgian Blue Cow – bufale.net

di Redazione |

PRECISAZIONI Belgian Blue Cow – bufale.net Bufale.net

belgian-blue-cow

Di nuovo qui con questi siti che spammano sul web le loro teorie passandole per vere mandando in giro sempre più disinformazione…sempre solo per un po di like. Le reazioni vanno dalla rabbia allo stupore. Questa razza di animali ( Belgian Blue ) effettivamente esiste, ma ci sono delle precisazioni che vanno opportunamente fatte. Il tutto inizia da questa immagine segnalataci su Facebook da un utente.

Schermata 2016-05-26 alle 16.52.59

Super Mucca“, “Monster Cow“, sono solo alcuni dei soprannomi della razza bovina Belgian Blue o Blu Belga, enormi tori creati da diverse generazioni di fattori, selezionando sempre quelli più grossi, fino ad arrivare ad oggi. Giganteschi bovini ultramuscolosi, pesanti intorno ai 50 kg già da neonati, 500 kg a circa un anno di vita, molto simili ai Tori Piemontesi. La bassa quantità di miostatina, la proteina che inibisce la crescita muscolare, è la loro caratteristica.

Nell’articolo che troviamo viene mostrato un video, solo che le spiegazioni date sono “vagamente” rese sensazionalistiche da chi ha poi scritto il tutto.

Si tratta di animali modificati dall’uomo, mediante la riduzione della miostatina, la proteina che inibisce la crescita muscolare (attraverso una selezione artificiale)

In realtà, seppur questo fattore della riduzione della miostatina sia reale, non ha nulla a che vedere con le modifiche apportate dall’uomo. Tali allevamenti sono creati solo affinché questa loro caratteristica (la miostatina col passare dei secoli si è ridotta in questa razza in modo autonomo, non mediante modifiche in laboratorio o altro) rimanga e venga trasmessa nei nuovi cuccioli.

Praticamente vengono tenuti in queste strutture trattandoli come animali le quali caratteristiche non possono subire variazioni mischiandosi ad altri fattori genetici di altre razze.

Circa 200 anni fa, scienziati ed agricoltori belgi decisero di iniziare ad allevare una nuova razza, tramite attenta selezione tra i bovini più forti e più grandi, permettendo gli accoppiamenti solo tra questi, creando così questi grossi ibridi, di oltre una tonnellata. I metodi odierni sono diversi ma la selezione rimane tale, tramite inseminazione artificiale, infatti, viene garantita la trasmissione del difetto genetico che permette ai muscoli di questi animali di continuare a crescere. Ciò costringe l’animale a una crescita anomala, con conseguenti problemi di stress e soprattutto all’ossatura, che con estrema difficoltà deve reggere tale peso. Tutto questo per ricavarne una carne più prelibata, più ricercata, poiché priva di grassi. Senza contare le tonnellate di cibo che dovrà mangiare durante la sua “vita“, se così si può chiamare.

Esistono quindi le Monster Cow ma non sono esperimenti da laboratorio. Semplici animali le quali caratteristiche vengono “selezionate” singolarmente e tenute sotto controllo. Non lasciatevi fregare da quei siti che vorrebbero solo darvi qualcosa di sensazionale per far parlare di se. Che poi vengano tenuti sotto stretto controllo e la loro riproduzione monitorata ed indotta in vari modi è un altra storia.

Al prossimo articolo. Valerio M.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News