Passo indietro della maestra NoVax di Treviso dopo il ricovero, ma sbaglia due volte sui vaccini

di Redazione Bufale |

maestra NoVax
Passo indietro della maestra NoVax di Treviso dopo il ricovero, ma sbaglia due volte sui vaccini Bufale.net

Bisogna registrare il passo indietro della maestra NoVax e negazionista di Treviso, diventata famosa per aver indotto i propri studenti a non indossare la mascherina in classe, come del resto vi abbiamo riportato in queste ore con un altro articolo. La donna ha partecipato a diverse manifestazioni in cui si è negata l’esistenza del virus, oltre a schierarsi spesso e volentieri contro i vaccini (sui suoi canali social sono stati registrati decine di post contro il prodotto Pfizer), prima di essere allontanata dalla scuola.

Cosa dice la maestra NoVax di Treviso sui vaccini dopo il ricovero

Dopo aver manifestato le proprie idee, la maestra NoVax è finita nuovamente sotto la luce dei riflettori per essere stata ricoverata in terapia intensiva. Positiva al Covid, ha rischiato tantissimo, come del resto aveva confermato anche sua sorella parlando con la stampa. Fortunatamente si è ripresa e la diretta interessata ha fatto sapere che ora valuterà la possibilità di vaccinarsi. Prima, infatti, dovrà ascoltare il proprio medico, ma anche amici vaccinati, per poi consultare il bugiardino del prodotto.

E già qui ci sarebbero molti spunti di riflessione, in quanto tanti articoli affermano che la donna si vaccinerà. Epilogo tutt’altro che scontato, leggendo meglio le sue parole. Detto questo, è sui vaccini che la maestra NoVax commette ancora una volta alcuni errori. In primo luogo, parla nuovamente di vaccini sperimentali, quando, su Alta Lex e su tantissimi siti legate alle principali sigle sanitarie in giro per il mondo abbiamo sempre constatato il contrario.

Come se non bastasse, la maestra NoVax di Treviso ha anche parlato di vaccini che presentano sostanze tossiche. A tal proposito, vi rimandiamo ad una vecchia indagine di Open, che ascoltando esperti del settore ci aveva condotti ad un verdetto diametralmente opposto. Probabilmente la donna è pentita, ma tanti concetti sono ancora poco chiari per lei.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News