NOTIZIA VERA E PRECISAZIONI Un 40enne marocchino percorre 40 chilometri per restituire il portafogli al proprietario

di Luca Mastinu |

notizia vera e precisazioni carlo merenda mask

Ci segnalano questo post pubblicato sul profilo Facebook di Carlo Merenda il 18 Novembre 2016:

La foto e la sua storia hanno raggiunto quasi 10mila like e quasi 2000 condivisioni. L’episodio ha occupato anche le colonne di Huffington Post, Il Mattino, TgCom24 e su Repubblica è stata pubblicata un’intervista al 40enne marocchino Abdul.

La notizia è vera, ma la foto postata dall’imprenditore Carlo Merenda è falsa. Il ragazzo ritratto nella foto si chiama Hicham e vive ad Augni, a pochi chilometri da Tata, in Marocco. Diciamo questo perché la stessa foto compare in questo post pubblicato sul Blog di Massifish il 19 Marzo 2010 e che documenta un viaggio dell’autore. Quest’ultimo compare in un’altra foto in compagnia di Hicham.

Massifish e Hicham - Massifish's Blog
Massifish e Hicham – Massifish’s Blog

Il vero Abdul, 39 anni, compare in una foto di questo articolo di Repubblica dell’edizione di Bari pubblicato il 20 Novembre 2016. All’interno del portafoglio, Abdul aveva trovato 250 euro in contanti e si era adoperato per partire da Lecce e restituire il portafoglio a Tuglie. Se davvero Abdul ha percorso quella distanza, si è dovuto spostare di un massimo di 50 chilometri (dati Google Maps), anziché 80 come riporta il post originale di Carlo Merenda. Abdul Razzaq Ida ha dunque compiuto un gesto nobile e la sua onestà ha fatto il giro dell’Internet grazie al racconto dell’imprenditore sul proprio profilo Facebook.

172442787-90a78140-bcc4-4043-806f-d5405d149878 (1)
Abdul Razzaq Ida – Repubblica

Ciò che ha fatto storcere il naso a tanti utenti è l’utilizzo di una foto falsa. Forse Merenda ha avuto la premura di tutelare la privacy di Abdul, ma per evitare tanto scalpore – non sono mancati i commenti provocatori e razzisti – avrebbe fatto bene ad avvertire circa la non veridicità della foto.

Notizia vera, dunque.

Le nostre precisazioni nascono dalla necessità di chiarire l’origine della foto postata da Merenda.

Latest News