NOTIZIA VERA Donna uccide leopardo a caccia e posa per una foto

di Bufale.net Team |

Gli ambientalisti si sono scatenati per una foto, pubblicata da Safari Club International, diventata virale dopo essere stata condivisa dagli animalisti indignati.

leopardo

La foto mostra una donna di nome “Brittany L” in una spedizione di caccia, con un leopardo appena ucciso tra le braccia.

La foto

La fotografia è diventata virale ed è vera. La didascalia recita che la donna, di nome “Brittany L.”, ha appena ucciso il leopardo durante una spedizione di caccia.

Il 10 settembre l’artista naturalista Sue Dickinson ha pubblicato la fotografia sulla sua pagina Facebook insieme a un messaggio che recita come segue:

Questa è Brittany L. Ha appena ucciso questo leopardo maschio nel fiore degli anni. Secondo SCI (Safari Club International) questo leopardo è considerato potenzialmente il 9° leopardo più grande mai cacciato. Lei è una cretina. Si prega di condividere se siete d’accordo. Diffondiamone il nome e svergogniamola.

Il post di Dickinson è stato condiviso centinaia di migliaia di volte in una settimana ed è stato ripubblicato attraverso più account su Facebook, Twitter e Instagram, anche dalla top model Naomi Campbell.

La fotografia è stata pubblicata per la prima volta il 7 settembre 2018 sul sito Web di Safari Club International, un’organizzazione di caccia con sede a Tucson, in Arizona.

I membri SCI cacciano in tutto il mondo e sono orgogliosi di condividere le loro foto con le prede.

L’URL della controversa foto contiene le parole “Brittany L” e “leopard”. Quindi era ragionevole per gli utenti di Internet dedurre che la donna mostrata con il leopardo aveva come nome Brittany e un cognome che inizia con la lettera “L”. In effetti, possiamo confermare che Brittany L. è la donna mostrata nella fotografia.

Il 7 settembre, la SCI ha pubblicato ulteriori dettagli sulla fotografia di leopardo di “Brittany L.” su HuntForever.org, un sito web affiliato con l’organizzazione. Quel post sul blog è stato rimosso, ma la redazione di Snopes ha ricevuto un’e-mail dalla newsletter di SCI, datata 7 settembre, con contenuti identici a quelli del post del blog.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News