No, non è vero che l’ospedale di Mariupol era un deposito abbandonato di armi: come negare la morte

di Bufale.net Team |

No, non è vero che l’ospedale di Mariupol era un deposito abbandonato di armi: come negare la morte Bufale.net

Si è diffusa nei commenti a tutte le notizie relative alla tragedia di Mariupol una nuova fake news: l’ospedale di Mariupol era un deposito abbandonato di armi.

Quindi abbiamo avuto orde di utenti pronti ad attaccare i maggiori portali di informazione (e anche quelli di fact checking) ribadendo il bisogno di bombardare un ospedale. In barba alle convenzioni internazionali. Perché ovviamente “l’ospedale era vuoto, gli ucraini mentono, non ci sono vittime”

Tranne che l’ospedale era usato come ospedale. Tranne che l’ospedale era quindi pieno. Tranne che ora che le bombe hanno smesso di fischiare, si iniziano a contare le vittime.

Siamo già a diciassette feriti e tre morti, tra cui un bambino di sei anni.

Tra i quali si registrano sia puerpere che medici che bambini. Non male per un ospedale “deserto”.

AP News ha registrato scene da “macelleria messicana”, compreso il trasporto di almeno una donna in avanzato stato di gravidanza ferita e insanguinata.

 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Il seguente articolo fa parte del progetto di FACT-CHECKING di Bufale e segue tutte le regole del fact-checking e della metodologia qui indicata. Per eventuali reclami potete contattarci al seguente indirizzo.

Latest News