No, non decadrà l’obbligo vaccinale il 15 Ottobre per “normative europee”

di Bufale.net Team |

No, non decadrà l’obbligo vaccinale il 15 Ottobre per “normative europee” Bufale.net

Sta tornando la teoria novax per cui decadrà l’obbligo vaccinale il 15 Ottobre per “normative europee”.

Partiamo dall’inizio, e vediamo come questa teoria, che ben conosciamo, ha avuto genesi.

No, non decadrà l'obbligo vaccinale il 15 Ottobre per "normative europee"
No, non decadrà l’obbligo vaccinale il 15 Ottobre per “normative europee”

Perché, come sempre, si tratta dell’uso confuso di informazioni prive di collegamento.

Nuove terapie COVID19 a Ottobre?

Effettivamente l’Unione Europa ha annunciato che ad Ottobre potrebbero arrivare nuove terapie.

Se tutto andrà bene, come speriamo, la sperimentazione sugli anticorpi monoclonali e sugli immunosoppressori potrebbe aver ottimo frutto.

Avremmo, quantomeno, terapie efficaci e provate in grado di tenere in vita e guidare verso la guarigione i pazienti, svuotando le terapie intensive e consentendo un trattamento.

Ma come tutti sanno prevenzione e cura sono due binari che esistono, coesistono e continuano ad esistere.

Nessuno si “sparerebbe nei piedi” privandosi di una delle due armi di contrasto alla malattia perché esiste l’altra.

Se tutto andrà come speriamo, presto avremo nuove armi per combattere COVID19. Ma in ogni caso avremo anche bisogno di vaccini, come il fatto di essere in grado di curare mille altre malattie vaccinabili non ha eliminato il bisogno di prevenzione.

E le norme europee per cui decadrà l’obbligo vaccinale il 15 Ottobre?

Risposta breve: non esistono.

Semplicemente, proseguirà la rolling review dei vaccini che abbiamo, la “prova sul campo” iniziata solo poco meno di un anno fa per valutare in sicurezza ogni elemento che emergerà dalla campagna vaccinale più grande della storia moderna.

La notizia per cui i vaccini saranno rimossi (e con essi il Green Pass, come vedremo) è così artefatta e falsificata che EMA sta continuando a valutare candidati vaccini ancora in questi giorni, come il Vicprevtyn di Sanofi-Pasteur.

Abbiamo già esaminato come la bufala del “siero sperimentale” è, appunto una bufala. La sperimentazione è pervenuta in fase 4 rapidamente semplicemente rimuovendo ostacoli di natura burocratica e continuando a vigilare sulla fase di vendita.

L’AIFA ha già annunciato con un apposito comitato che prenderà provvedimenti contro i diffusori di tali fake news, confermando che l’esistenza di nuove terapie non può avere collegamento con la campagna vaccinale, la quale prosegue.

Cosa accadrà il 15 Ottobre?

Abbiamo appurato che non esiste un vero e proprio obbligo vaccinale.

Ma il Green Pass non sparirà il 15 Ottobre, data in cui la sua obbligatorietà verrà estesa non solo a personale sanitario e insegnanti, ma all’intero mondo del lavoro.

Ovviamente nessuno, dice la normativa, verrà licenziato, ma in assenza di ottemperanza si potrà essere sospesi senza stipendio quantomeno fino alla fine dello stato di emergenza, a Dicembre del 2021.

Se lo Stato di Emergenza si prolungherà? Dipende solo da noi.

Siamo ovviamente certi che proseguendo sulla china delle fake news che scoraggiano la vaccinazione, il virus non ci farà il favore di togliere il disturbo da solo, lo stato di emergenza si prolungherà e diventerà sempre più probabile uno scenario in cui lo stato di emergenza sarà prolungato.

Volete davvero la fine di tutto questo? Vaccinatevi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News