Moggi svela un retroscena inquietante sullo Scudetto 2006 all’Inter: altro che Calciopoli Juve

di Redazione Bufale |

Inter

Arrivano dichiarazioni pesanti anche da parte di Mario Sconcerti sullo Scudetto 2006 assegnato all’Inter dopo Calciopoli. A detta dell’opinionista, infatti, “non c’era nessuna legge che permettesse di consegnare lo scudetto all’Inter, solo opportunità di calcolo”. Non contento, Sconcerti ha poi aggiunto che se fosse un interista si accontenterebbe di avere uno scudetto non proprio, senza pretendere di aver ragione.

Articolo originale

Arriva oggi 6 agosto un altro duro colpo per i tifosi bianconeri che hanno sempre nutrito speranze nei confronti del ricorso Juve per lo scudetto 2006, quello di Calciopoli che a suo tempo venne assegnato all’Inter. Dopo una serie di fake news che hanno investito il mondo bianconero sul tema calciomercato nel corso delle ultime settimane, come avete notato dai nostri approfondimenti, questo martedì tocca concentrarsi sia sul verdetto della Corte d’Appello Federale, sia su alcune importanti dichiarazioni rilasciate da Moggi sull’argomento.

Scendendo maggiormente in dettagli, poco fa è arrivata la nuova sentenza che ha giudicato inammissibile il ricorso Juve, dando in questo modo continuità a quanto è stato decretato ad inizio luglio, con il club bianconero che aveva richiesto esplicitamente la reiezione dell’istanza di sospensione e la declaratoria dell’inammissibilità. Verdetti che erano stati pronunciati poche settimane fa dal Tribunale federale nazionale. Insomma, questioni delicate, destinate a mettere la parola fine ad una telenovela che si trascina da circa 13 anni.

Alcune informazioni extra sono state fornite da Tuttojuve, almeno per quanto riguarda la dura presa di posizione di Moggi in merito all’elezione di Guido Rossi. Quest’ultimo, a detta dell’ex Direttore Generale della Juventus, oltre ad essere ex consigliere interista, venne messo alla guida della Figc “probabilmente per mettere a punto un disegno ben preordinato”. Sulle pagine di Libero, Moggi va oltre e lancia gravi accuse al sistema calcistico del 2006, parlando proprio della temporanea salita al potere dello stesso Rossi.

Come ottenne quell’incarico in così poco tempo? Moggi afferma senza troppi giri di parole che un “Giudice Sportivo in carica in Figc, l’ avvocato Giuseppe Benedetto, dette le dimissioni dall’ incarico così motivandole: La sera voglio addormentarmi in pace con la mia coscienza“. Insomma, al netto dell’esito del ricorso Juve di oggi 6 agosto sullo scudetto di Calciopoli del 2006 finito all’Inter, la sensazione è che la telenovela e le polemiche non termineranno mai.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News