Messo alle strette Diego Fusaro su Rete 4: al suo evento pagamenti non registrati e senza GP

di Redazione Bufale |

Diego Fusaro
Messo alle strette Diego Fusaro su Rete 4: al suo evento pagamenti non registrati e senza GP Bufale.net

Una situazione delicata e complessa, quella che è venuta a galla per Diego Fusaro durante la puntata di Zona Bianca, andata in onda ieri sera su Rete 4. Il noto filosofo, come accennato di recente al centro di alcuni dibattiti social, è stato costretto a difendersi dopo una sorta di inchiesta portata avanti proprio dallo staff della trasmissione. Per farvela breve, un’inviata di Giuseppe Brindisi ha deciso di infiltrarsi durante un evento relativo proprio al docente, il quale è stato impegnato a presentare il suo libro presso un ristorante.

Un’inchiesta coinvolge Diego Fusaro su Rete 4: al suo evento pagamenti non registrati e senza green pass

Tutto nella norma, apparentemente. Il fatto stesso che l’appuntamento si sia tenuto in un ristorante, però, comporta in automatico che qualcuno debba richiedere ai presenti che venga esposto il green pass. Ancora, il servizio andato in onda su Rete 4, disponibile anche in versione integrale su Infinity, evidenzia come ai due “infiltrati” sia stato richiesto il pagamento di una quota pari a 35 euro a persona per essere presenti all’evento di Diego Fusaro. Il tutto, senza emettere fattura o scontrino. Dunque, un pagamento a nero in piena regola.

Dunque, più di un’infrazione constatata durante il servizio con telecamera nascosta. Al rientro in studio, come si può facilmente immaginare, Diego Fusaro ha dovuto subire attacchi e critiche da parte degli ospiti presenti negli studi di Zona Bianca su Rete 4. A fatica, ha spiegato che queste domande debbano essere poste agli organizzatori del suddetto evento e che lui, per essere presente, riceve solo un rimborso spese.

A quel punto, il conduttore gli ha detto che dovrebbe essere più attento a queste dinamiche, visto che lo stesso Diego Fusaro presta il proprio volto in eventi del genere. Ci sono poi alcune domande ancora senza risposte, come i feedback che si ottengono su WhatsApp quando si chiedono i dettagli sui singoli eventi.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News