Luca Morisi indagato per droga, le dichiarazioni: “Chiedo scusa, grave caduta come uomo”

di Luca Mastinu |

notizia vera luca morisi indagato
Luca Morisi indagato per droga, le dichiarazioni: “Chiedo scusa, grave caduta come uomo” Bufale.net

Luca Morisi indagato per droga. È quanto scrive l’Adnkronos nelle ultime ore da fonti investigative. Pochi giorni fa abbiamo parlato dell’ex spin doctor di Matteo Salvini per il suo ritiro dalla macchina social della Lega. Morisi aveva giustificato la sua uscita di scena con “motivi famigliari”. Ora l’ex fondatore della Bestia è indagato dalla Procura di Verona per cessione di sostanze stupefacenti.

Adnkronos riporta anche una nota rilasciata dall’ex guru della Lega:

Non ho commesso alcun reato ma la vicenda personale che mi riguarda rappresenta una grave caduta come uomo.

Chiedo innanzitutto scusa per la mia debolezza e i miei errori a Matteo Salvini e a tutta la comunità della Lega a cui ho dedicato gli ultimi anni del mio impegno lavorativo, a mio padre e ai miei famigliari, al mio amico di sempre Andrea Paganella a fianco del quale ho avviato la mia attività professionale, a tutte le persone che mi vogliono bene e a me stesso.

E ancora:

Ho rassegnato il 1° settembre le dimissioni dai miei ruoli all’interno della Lega: è un momento molto doloroso della mia vita, rivela fragilità esistenziali irrisolte a cui ho la necessità di dedicare tutto il tempo possibile nel prossimo futuro, contando sul sostegno e sull’affetto delle persone che mi sono più vicine.

Repubblica scrive che le indagini su Luca Morisi sono iniziate dopo l’accusa di tre giovani. I tre giovani erano stati fermati ad agosto, ed erano stati trovati in possesso di una sostanza liquida, per poi riferire che l’avevano ricevuta proprio da Luca Morisi. Da lì la perquisizione in casa dell’ex social media manager della Lega, in cui è stato trovato un flacone, un quantitativo modesto.

Gli articoli di RepubblicaCorriere della Sera, citati come fonti dalle principali testate, sono riservati agli abbonati ma TgCom24 ne riporta alcuni estratti. Ora Morisi è iscritto nel registro degli indagati per cessione e non per detenzione di sostanze stupefacenti. Secondo il Corriere, inoltre, Morisi era attenzionato da tempo proprio dopo l’accusa dei tre giovani.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News