Lo sciroppo di pesca aiuta a curare i problemi dello stomaco

Ingerire “un cucchiaio” di sciroppo di pesca ogni 15 minuti per un’ora può aiutare chi ha vomito o diarrea.

I consigli di una madre per affrontare il “reflusso” e i problemi dello stomaco si è diffuso su Facebook nel dicembre 2018, ma non è chiaro se abbia qualche valore medico:

Il post che era stato condiviso diverse centinaia di volte sui social media al momento di questo scritto, affermava:

Con l’influenza che colpisce lo stomaco, prova questo se il tuo bambino, coniuge, o parente, o se tu stai vomitando. Prendi una lattina di frutta in sciroppo pesante (suggerisco le pesche, è quello che ho sempre usato). Prendi un cucchiaio di solo sciroppo ogni 15 minuti per un’ora. Se non fa effetto, riprova. Questo è un consiglio che un’infermiera mi ha dato quando mi trovavo alla prima gravidanza.

Il post includeva anche un disclaimer in cui si affermava che “NON sono un medico. Consultare il proprio medico se avete domande. Non sono responsabile per i clienti che consumano questo prodotto.”

Il parere dei medici

Il rimedio suggerito, tuttavia, è stato messo in discussione dai professionisti medici. Nel 2009 il New York Daily News ha citato brevemente lo “sciroppo di frutta in scatola” come parte di una guida ai miti che circondano il trattamento dell’influenza dello stomaco.

In quell’articolo Richard Fleece, un assistente professore di pediatria clinica presso la Temple University, lo descrisse come un approccio “vecchio stile” al problema paragonabile a bere Coca-Cola (che può contenere sciroppo di fruttosio) per sistemare lo stomaco. Invece, ha consigliato, le persone che soffrono di influenza dello stomaco dovrebbero bere Pedialyte, che può ricostituire la fornitura di elettroliti del corpo.

John Townes, professore presso la scuola di medicina dell’Oregon Health & Science University specializzata in malattie infettive, ha sottolineato che “la nausea e il vomito non sono il sintomo principale dell’influenza”.

Quello che le persone descrivono come “influenza dello stomaco”, ha detto Townes, è di solito un norovirus. Questi tipi di organismi hanno una struttura densa che li rende resistenti agli acidi dello stomaco e ai normali detergenti per la casa, consentendo loro di sopravvivere in vari ambienti per lunghi periodi di tempo e rendendoli estremamente contagiosi.

“Cosa farebbe [lo sciroppo di frutta] a qualcuno che ha preso il norovirus? Penso che probabilmente non farebbe nulla”, ha detto, aggiungendo che “non era a conoscenza di alcuno studio” che esamina il potenziale dello sciroppo come trattamento in questi tipi di casi.

“Probabilmente non ti farà molto male, ma per qualcuno che è diabetico probabilmente non è una buona idea”.

Latest News