La Lega perde elezioni e quorum a Lesina con un solo candidato sindaco: Salvini parlava di vittoria

di Redazione Bufale |

Lesina
La Lega perde elezioni e quorum a Lesina con un solo candidato sindaco: Salvini parlava di vittoria Bufale.net

Ha dell’incredibile quanto avvenuto a Lesina, cittadina pugliese dove Salvini e la Lega avevano già dato per scontata la vittoria in occasione delle elezioni comunali. Un’altra beffa per il segretario del Carroccio, dopo la ramanzina subita al momento del voto per non aver sanificato le mani secondo le informazioni che vi abbiamo fornito nel pomeriggio. Cosa è successo in questa piccola realtà di 6.000 abitanti e per quale motivo Salvini aveva dato per certo il suo successo? Occorre un approfondimento anche in questo caso.

La leggerezza di Lega e Salvini nel dare per scontata la vittoria di Lesina

A fare rumore con il caso di Lesina ci sono due dettagli. Il primo si riferisce al fatto che il candidato della Lega fosse l’unico in lizza con le elezioni comunali. Stiamo parlando di Primiano Di Mauro, che per circa 50 voti non potrà assumere la carica che tutti davano per scontata per la sua carriera politica. Mancato quorum, con il 49,1% dei voti ed una mancata soglia che ha dell’incredibile. Con un solo tesserato in lizza, il paesino pugliese dovrà fare ricorso al commissariamento.

Il secondo elemento da prendere in esame con il caso di Lesina si riferisce invece a quanto affermato a fine agosto dallo stesso Salvini. Come riporta Foggia Today, infatti, l’ex Ministro dell’Interno non aveva considerato una prospettiva di questo tipo, annunciando quanto segue proprio a Foggia: “Un sindaco pugliese lo abbiamo già eletto ancor prima del confronto elettorale“. Come si può facilmente immaginare, la notizia ha fatto il giro del web nel giro di poche ore.

In effetti, le attuali normative confermano che in assenza di quorum, un sindaco non possa essere letto, nonostante nel caso di Lesina ci fosse un solo candidato con Di Mauro della Lega. Vedremo se dal Carroccio arriveranno iniziative per ribaltare quello che al momento è un verdetto che ha del clamoroso.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News