La gaffe di Livia Turco ed il senegalese “da comprendere”: tra indignazione social e precisazioni

di Redazione Bufale |

Livia Turco
La gaffe di Livia Turco ed il senegalese “da comprendere”: tra indignazione social e precisazioni Bufale.net

Livia Turco al centro di una vera e propria bufera social dopo alcune dichiarazioni rilasciate a proposito del senegalese che ha messo in pericolo la vita di oltre 40 ragazzini mercoledì mattina, nei pressi di Milano. Al dì là delle etichette che sono state date a Ousseynou Sy, con alcuni pronto a definirlo troppo frettolosamente “terrorista”, ci sono alcune uscite da parte dei politici quantomeno rivedibili. Tuttavia, tra gaffe ed imprecisioni, diventa importante anche leggere tra le righe.

Occorre dunque un altro punto della situazione, dopo quello pubblicato mercoledì pomeriggio, a proposito della storia di Ousseynou Sy, a distanza di quasi 48 ore da un fatto di cronaca che resta estremamente grave e per il quale ogni dichiarazione rischia di sollevare un polverone clamoroso. Con relative strumentalizzazioni politiche su un versante e sull’altro come abbiamo avuto modo di notare oggi 22 marzo con Livia Turco. Cerchiamo dunque di scendere in particolari, in seguito alla sua dichiarazione giunta durante l’ultima puntata di Agorà.

Fondamentalmente, Livia Turco parlando del senegalese ha avuto una scelta infelice interpellando il suo vocabolario. Le immagini che trovate a fine articolo, infatti, ci mostrano l’esponente del PD parlare di un gesto “da comprendere”. Ed il solo utilizzo di un’espressione di questo tipo ha fatto scendere il gelo durante l’ultima puntata di Agorà. Se da un lato Ousseynou Sy non può essere considerato un “terrorista” al momento, o almeno non nel senso stretto del termine, allo stesso tempo Livia Turco l’ha detta grossa.

L’indignazione del web ci può anche stare, anche se un secondo dopo è stata la proprio la diretta interessata a spiegare che “da comprendere” ci sono le motivazioni che hanno creato presupposti come quelli di due giorni fa. Insomma, nessuna giustificazione del tentato attacco, come magari trapela tra le righe di testate come Libero Quotidiano. Perché ad un certo punto si rischia di alimentare disinformazione facendo passare messaggi indesiderati, al netto della gaffe di Livia Turco. Queste le immagini.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News