La brutta storia della bambina Silvana Nunez di 3 anni: conferme sui maltrattamenti

di Redazione Bufale |

Silvana Nunez
La brutta storia della bambina Silvana Nunez di 3 anni: conferme sui maltrattamenti Bufale.net

Una storia che risale al 2017, questa l’unica cosa da precisare, ma purtroppo vera quella che vede protagonista Silvana Nunez, la bambina di 3 anni la cui storia anche in Italia è diventata popolare in questi giorni. Si sa, tutti i fatti che riguardano i bimbi fanno rumore, come abbiamo notato di recente con la storia della piccola agganciata ad un aquilone nei giorni scorsi. Tuttavia, la vicenda che ci avete chiesto di esaminare oggi 5 settembre va oltre tutte quelle che abbiamo studiato negli ultimi anni.

L’orribile storia della bambina Silvana Nunez di 3 anni

In particolare, come confermato da Data Judicial con uno degli articoli più recenti sulla vicenda in questione, la bambina è stata ritrovata nella casa che condivideva con la madre e il patrigno nei pressi di Varela con segni di abusi sessuali e percosse. Per questa ragione, sua madre e il suo compagno sono accusati di essere coinvolti nell’omicidio, anche se materialmente pare sia stato l’uomo il colpevole.

Attraverso ulteriori indagini, infatti, è emerso che Mauricio Canosa Fratti sia accusato dell’abuso e della morte della bambina. Anche per averle lavato il corpo con acqua e sapone, prima di lasciarlo nudo su un letto della casa. Victoria Nuñez arriverà come persona libera al processo,mentre il suo compagno risulta agli arresti dal momento degli eventi aberranti. Dettaglio, questo, che differenzia in modo importante il quadro accusatorio nei confronti dei due.

Detto questo, la storia di Silvana Nunez vede piovere conferme, purtroppo. La bambina di 3 anni, è morta secondo l’autopsia in circostanze aberranti. Il suo patrigno è stato arrestato per il delitto. L’uomo in quel momento avrebbe assicurato alla polizia di aver commesso il reato perché la vittima “piangeva“. Restano le prove sugli abusi sessuali che rendono tutta questa storia ancora più orribile se possibile, con Mauricio Canosa Fratti destinato ad una condanna all’ergastolo secondo quanto emerso finora. Il processo era previsto lo scorso aprile e probabilmente è stato rinviato per la pandemia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News