Il consigliere leghista Bonifazi scrive “Sono razzista e me ne vanto”, ma era solo “preso dalla chat”

di Redazione Bufale |

Sta facendo discutere non poco il post di David Bonifazi, consigliere della Lega a Perugia, intitolato “Sono razzista”. Come se non bastasse, il sottotitolo dell’immagine con virgolettato all’interno ci ha mostrato anche il sottotitolo “Sono razzista e me ne vanto“. Una serie di punti da lui elencati, che a conti fatti rende la notizia di oggi 10 dicembre del tutto differente rispetto alla bufala che abbiamo avuto modo di condividere non molto tempo fa sulle nostre pagine come avrete notato.

La storia di David Bonifazi che si vanta di essere razzista

Tutto nasce da un post poi rimosso dallo stesso David Bonifazi, come riporta Umbria On. I contenuti sono gli stessi di sempre, con l’iperbole per attirare l’attenzione e poi i soliti contenuti per giustificare un approccio così duro e difficile da comprendere. Si susseguono così frasi come “sono razzista perché amo l’Italia. Amo gli italiani dalle Alpe alla Sicilia”. Pensieri dai quali ha preso le distanze anche la divisione umbra della Lega, che ha parlato a tal proposito di “leggerezza” da parte del diretto interessato.

A far discutere in rete, in ogni caso, non è tanto la risposta della consigliera Pd Sarah Bistocchi, che ha chiesto allo stesso Bonifazi di lasciare l’aula visti i temi che si stavano trattando in quel momento, quanto la replica successiva del leghista, nel tentativo di metterci una pezza: “Mai stato razzista, ero preso dalla chat ed è venuto fuori un pasticcio“.

Vi lasciamo dunque al video che ci mostra cosa sia avvenuto in Consiglio a Perugia, nel momento in cui esponenti del PD hanno attaccato David Bonifazi per le sue dichiarazioni sui social, con la replica del diretto interessato che ha alimentato l’ironia dei social. Insomma, dal suo punto di vista sarebbe stato travisato, in quanto trascinato verso determinati contenuti dalla situazione che per lui si era venuta a creare in chat.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News