Test d’ingresso di Sinistra a Bugliano: si crede alla domanda con “Salvini ministro del governo razzista”

di Redazione Bufale |

Bugliano
Test d’ingresso di Sinistra a Bugliano: si crede alla domanda con “Salvini ministro del governo razzista” Bufale.net

Si torna a parlare in queste ore del Comune di Bugliano, questa volta in riferimento ad un test d’ingresso per ottenere un posto di lavoro nella pubblica amministrazione con domande tendenzialmente di Sinistra. Si tratta del secondo caso in pochi giorni, in cui si riscontrano utenti cascare in quella che è a tutti gli effetti una fake news. Più che di bufala, in realtà, in questa circostanza si dovrebbe parlare di quella che nel gergo del web viene definita trollata, ovvero una presa in giro da parte di un soggetto che tende a riportare contenuti palesemente ironici.

Un altro caso, di recente, lo abbiamo notato con il tema previsto in una scuola elementare di Bugliano. In quel caso, si è parlato di traccia comunista e prontamente abbiamo portato alla vostra attenzione il fatto che in tanti avessero creduto a quella storia. Addirittura dei docenti, a testimonianza del fatto che il web tendenzialmente può ingannare anche soggetti dalla base culturale più avanzata. Vediamo dunque quanto emerso oggi 29 novembre.

Il test d’ingresso presso il Comune di Bugliano

Il post, dunque sarcastico, ci mostra una delle pagine del presunto test d’ingresso al Comune di Bugliano. Ad esempio, ai candidati sarebbe stato chiesto l’anno in cui Matteo Salvini sia diventato il Ministro dell’Interno del governo più incapace e razzista della storia. Non manca il quesito riguardante l’autore della Divina Commedia, inserendo tra le risposte possibili anche l’opzione “Diego Fusaro“. Occhio anche al quesito sulla leader di Fratelli d’Italia che ha nostalgia del Fascismo, con l’opzione “Giorgia Meloni” scritta in maiuscolo.

Tanto sarebbe bastato affinché il Comune di Bugliano ricevesse accuse di essere politicizzato. Peccato che sia tutto inventato, così come in Italia non esista alcun paesino del genere. Eppure, ogni volta c’è chi ci casca ed in questo frangente parliamo degli indignati per le domande sopra riportate.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News