I 3 livelli di disinformazione sulla manifestazione di Roma con il corteo del 25 aprile 2020

di Redazione Bufale |

manifestazione di Roma
I 3 livelli di disinformazione sulla manifestazione di Roma con il corteo del 25 aprile 2020 Bufale.net

Sta facendo rumore in questi minuti, su social, il video che ci mostra la manifestazione di Roma per il 25 aprile 2020 in occasione della Festa per la liberazione del nostro Paese. Un corteo in antitesi con le attuali normative che sono state pensate per limitare la diffusione del Coronavirus. Il tutto in un contesto nel quale la manifestazione di Roma 2020 alimenta le polemiche social, anche riguardanti alcune fake news incentrate sul Fascismo, secondo le informazioni che abbiamo condiviso in mattinata. Proviamo dunque a mettere a fuoco quanto avvenuto nella Capitale.

Perché si disinforma con la manifestazione di Roma del 25 aprile 2020

Alcuni personaggi politici, più in particolare, stanno protestando sui social, mostrando appunto il video riguardante la manifestazione di Roma del 25 aprile 2020. Il concetto è molto chiaro: mentre tanti italiani sono costretti a restare a casa, governo e Forze dell’Ordine non fanno nulla per evitare assembramenti di questo tipo. Per alcuni, dunque, è sufficiente scendere in strada con una bandiera rossa e gridare “Bella ciao” per andare oltre la legge.

Le cose, però, non stanno così, almeno stando alle informazioni raccolte attraverso Il Messaggero. In primo luogo, parlare di manifestazione di Roma appare un po’ forzato. Tutte le fonti che hanno analizzato la vicenda, infatti, menzionano circa trenta persone, nell’ambito di quello che appare più un flash mob che un vero e proprio corteo. Sempre Il Messaggero, poi ci dice che nei quartieri in cui ci sono stati assembramenti, in particolare al Pigneto e a Torpignattara, è stato tempestivo l’intervento della Polizia. Insomma, nessun trattamento di favore.

Infine, la manifestazione di Roma del 25 aprile ha visto i partecipanti di quello che è stato definito “corteo” tornare a casa, al punto che la folla pare si sia dispersa in pochi minuti. A testimonianza del fatto che la legge sia uguale per tutti, i filmati sono stati già acquisiti da questura e prefettura per tutte le verifiche del caso.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News