TRUFFA E VIRUS Rispondi al questionario, inoltra l’invito a 10 contatti e vinci un buono da 250 euro per H&M

TRUFFA E VIRUS Rispondi al questionario, inoltra l’invito a 10 contatti e vinci un buono da 250 euro per H&M

Una nostra lettrice ci invia questo messaggio:

Buonasera.
Mi è arrivato un messaggio WhatsApp che mi diceva di cliccare a questo sito:

http://hm.com***********
All’inizio pensavo fosse un virus ma siccome il messaggio me lo aveva inviato mia nipote ho pensato di vedere di cosa si trattasse cercando di fare qualche ricerca. Ti chiedono di rispondere a delle domande e poi di inviare l’offerta a 10 contatti per avere un buono da 250,00 euro (credo che così si attivi la truffa).
Ho visto che nel vostro sito avete trattato della questione più volte ma non c’è riferimento da nessuna parte al buono HM di 250,00.

Magari l’informazione può esservi utile

Buon lavoro

La buona memoria della lettrice, infatti, fa riferimento all’articolo pubblicato il 9 settembre 2016 nel quale già parlavamo di truffa e che riguardava un inesistente coupon da 100 euro. Questo genere di catena fa leva sulla curiosità del pubblico, che viene conquistato dall’apparente facilità con la quale si può ottenere un buono sconto (questionario e inoltro). Il sito contenuto nel messaggio indirizza ad una serie di domande. In passato ci era capitato, per esempio, di parlare dei biglietti gratuiti offerti da Alitalia.

Oggi come allora vi mettiamo in guardia da queste finte offerte: aprire certi link potrebbe celare dei malware o dei virus creati per intaccare il vostro dispositivo o, peggio ancora, appropriarsi dei vostri dati personali. La stessa Polizia di Stato tramite la pagina Facebook Una vita da social ci informa a più riprese su tale fenomeno:

Ancora:

Ultimo ma non importante consiglio è quello di seguire con attenzione i canali ufficiali delle aziende alle quali viene attribuita la truffa: la pagina Facebook ufficiale e il sito ufficiale, non a caso, non riportano alcun riferimento all’offerta diffusa dai truffatori di turno. Per un maggiore approfondimento vi invitiamo alla lettura della nostra guida sul phishing.

Evitate, dunque, di diffondere compulsivamente ogni messaggio che ricevete. Evitate, soprattutto, di obbedire a testa bassa ad ogni richiesta di condivisione.