Home / Analisi in corso / Muore bimbo di 5 mesi, la nonna: “Aveva fatto il vaccino poche ore prima”

Muore bimbo di 5 mesi, la nonna: “Aveva fatto il vaccino poche ore prima”

Il caso di un bimbo di 5 mesi, morto a Strona (Biella) è stato riportato in due modalità diverse, che si possono distinguere tra organi ufficiali di stampa e siti internet amatoriali. Per questi ultimi citiamo l’esempio di informarexresistere, sito web già noto alla nostra black list.

Il caso

Un bimbo di 5 mesi, a Strona (Biella), è morto tragicamente mentre dormiva nella sua culla. Tra le fonti ufficiali troviamo La Stampa, Il Messaggero e Today. Il bambino dormiva tranquillamente, anche quando la nonna era andato a controllarlo. Poco dopo la mamma si è accorta che non dava segni di vita e ha subito chiamato il 118. Il nonno, nell’attesa dell’arrivo dei sanitari, ha tentato di rianimarlo. All’arrivo dell’ambulanza medicalizzata da Cossato, i sanitari hanno tentato la manovra di rianimazione, ma senza risultati. Il piccolo è stato dunque trasportato all’ospedale di Ponderano, ma al suo arrivo non restava che constatarne il decesso.

Le testate che abbiamo menzionato parlano di morte bianca o morte in culla (SIDS – Sudden Infant Death Syndrome), che colpisce i bambini fino al primo anno di età con particolare concentrazione tra il secondo e il quarto mese di vita. Il dottor Massimo Pernacchia, intervistato da Today, spiega che il decesso può avvenire specialmente di notte e può essere dovuto a una serie di cause.

A seguito della vicenda, però, sono emerse indiscrezioni circa la possibilità che il bambino possa essere morto a seguito di un vaccino.

Il vaccino

A finire sotto i riflettori social è stato il post di una donna che informarexresistere indica come la nonna del piccolo.

Secondo la donna, il bambino avrebbe fatto il vaccino poche ore prima. Anche se sembra chiaro lo scopo del post, non ci pronunciamo sul suo scopo. La parola “vaccino” correlata a questo caso, purtroppo, non compare in alcuna testata ufficiale, ma solo sui siti amatoriali già noti ai nostri archivi, come Disquisendo, un blog che titola parlando di giornali che omettono il dettaglio del vaccino, ma nel testo fa riferimento solamente al post della signora.

In poche parole: non è possibile trovare alcuna fonte accreditata che parli del vaccino somministrato al bimbo. L’unica “fonte” che per prima ha parlato di vaccino è stata la donna con un post su Facebook.

Il Messaggero, specifichiamo, non pone certezza nemmeno sulla “morte in culla” e non è dato sapere altro sulla vicenda.

Parliamo, dunque, di analisi in corso.

Non esiste una fonte certa che attribuisca la morte del bambino alla vaccinazione somministratagli poche ore prima.
Ci stiamo muovendo per canali ufficiali anche senza internet e cercheremo di rispondervi il prima possibile.

Aggiungiamo, inoltre, che non essendo note – giustamente – le generalità del bambino, non abbiamo prove nemmeno sul fatto che la donna sia imparentata col piccolo.

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Luca Mastinu

Nasce a Torino nel 1983, Scrittore, misantropo, ipocondriaco, acluofobo e pignolo. Admin della pagina Facebook "Diario di un ipocondriaco" e caporedattore per Bufale.net. Autore di due romanzi, vive nella propria stanza per tenersi lontano dai batteri. Ama la musica e suona il basso. Odia e soffre in Sardegna, muore e risorge a Roma.