Gli audio sui presunti casi di Coronavirus in Sardegna: le nefaste conseguenze

di Bufale.net Team |

Gli audio sui presunti casi di Coronavirus in Sardegna: le nefaste conseguenze Bufale.net

Riceviamo una segnalazione praticamente già redatta. Un appello, un grido di aiuto. Quello che succede quando gli audio sui presunti casi di Coronavirus in Sardegna o altrove fuggono fuorimano

Ecco cosa succede: una comunità nel caos, i numeri di emergenza attivati per i cittadini presi da assalto da chi non ne avrebbe bisogno e negati alle persone che invece li cercano per informazioni verificate e non tratte da Internet.

Abbiamo ascoltato degli audio: se premettete che “non so se la notizia è falsa” ma alla fine decidete di diffonderle lo stesso, avete compiuto voi una scelta precisa.

Avete scelto di seminare caos, fare allarmismo. Squalificare le gerarchie e le autorità, diffondere allarme e ridurre la fiducia nelle autorità, nei medici e nei farmacisti, unico presidio contro la potenziale epidemia.

Le autorità sarde infatti sono attive per arginare l’epidemia: cosa pensavate di ottenere dichiarando che medici e farmacisti sono potenzialmente infetti?

Ci sono dei numeri di emergenza. come, il 3336144123, e altri presto da venire.

Ci sono medici e altro personale sanitario pronto a rispondere. Non avete bisogno degli audio WhatsApp, non avete bisogno di “presunti casi di Coronavirus in Sardegna”.

Avete solo bisogno di aspettare i casi certi ed identificati, come indicati dalle autorità.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

ATTENZIONE - L'articolo verrà successivamente completato con un FACT-CHECKING COMPLETO, ma per ora presenta un TAG PROVVISORIO con le informazioni fino ad ora raccolte per bloccare la viralità di eventuali bufale. La metodologia è spiegata nella seguente sezione: https://www.bufale.net/fact-checking-prearticoli

Latest News