Gli appassionati di shopping online italiani e il Black Friday: quali sono le aspettative?

di Bufale.net Team |

Gli appassionati di shopping online italiani e il Black Friday: quali sono le aspettative? Bufale.net

Anche quest’anno il giorno perfetto per gli acquisti in rete si sta avvicinando a grandi passi. Da qualche settimana i principali e-shop si stanno preparando all’evento, dedicando la massima attenzione alle strategie migliori per rendere sempre più allettanti le offerte. Ma i consumatori del nostro Paese concepiscono davvero il Black Friday come un appuntamento irrinunciabile? Oppure, rispetto ai cittadini statunitensi, e a quelli di altri Stati europei, si mostrano ancora piuttosto scettici al riguardo? Un recente sondaggio, condotto su un campione di 1.000 persone, ha fornito risultati inequivocabili: il “Venerdì Nero” ha fatto breccia anche nel cuore degli italiani, disposti nei mesi che precedono l’evento a riservare parte del proprio budget a tale giorno. I dati raccolti rivelano come il fenomeno Black Friday sia in continua crescita, tanto che dalle 2.240.000 ricerche effettuate in proposito nel 2016, abbiano raggiunto nei due anni successivi rispettivamente quota 2.740.000 e 3.550.000. Le previsioni per il 2019 indicano nel 20% la crescita attesa. Se così fosse si parlerebbe di 4.300.000 di italiani potenzialmente disposti ad operare acquisti nelle 24 ore del venerdì seguente al Giorno del Ringraziamento americano. Il sondaggio appena citato invitava i partecipanti a rispondere a una breve serie di domande, volte ad ottenere informazioni sulla possibile pianificazione degli acquisti, sulla percezione della convenienza delle offerte e sul budget a disposizione. Una percentuale superiore al 91% degli intervistati si è detto convinto di effettuare acquisti durante il Black Friday, considerato come una data preziosa per risparmiare sui regali di Natale. Poco più dell’8% del campione preso in esame si è dimostrato indifferente, e poco disposto a modificare le abitudini in materia di shopping. Con ogni probabilità è la paura di fornire online i dati personali, e il numero della carta di credito, a spingere tali persone a rinunciare. Il 75% circa ha intenzione di arrivare preparato al Black Friday, pianificando gli acquisti. Questo significa presentarsi già consapevoli su quali articoli acquistare. Una percentuale comunque non indifferente, il 25%, preferisce decidere cosa comprare all’ultimo momento, osservando le offerte in tempo reale. 

Che budget viene riservato al Black Friday?

Il 94% del campione esaminato ritiene le offerte solitamente presentate in occasione del Black Friday decisamente convenienti. A darne ulteriore testimonianza è il fatto che questo giorno sia ormai divenuto l’evento più atteso dell’anno. Per quanto riguarda il budget, qui le percentuali sono più equilibrate. Se il 27,5% ha dichiarato di non voler riservare più di 100 euro per gli acquisti, il 26,5% aumenterà il budget a 200 euro. A sua volta, il 16% circa è disposto ad arrivare a 300 euro, il 10,9 a 400 euro, mentre 21% ha nella cifra di 500 euro il punto di arrivo. L’ultimo dato è il più sorprendente, in quanto evidenzia come ben 1 persona intervistata su 5 non sia intenzionata a porsi particolari limiti. A cogliere con piacere questi risultati sono gli operatori del settore vendite, certi di poter replicare gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi anni. 

Il Cyber Monday: una seconda occasione per risparmiare sugli acquisti online

Se il Black Friday ha raggiunto una fama un tempo impensabile, esiste anche un altro appuntamento annuale capace di raccogliere sempre più consensi da parte degli amanti dello shopping online: il “Cyber Monday“. Questo termine è stato “inventato” nel 2005 da due membri della National Retail Federation, un’organizzazione statunitense. Ellen Davis e Scott Silverman l’hanno ideato con l’obiettivo di dare una “scossa” agli acquisti online. A quei tempi, infatti, lo shopping in Rete era ancora agli albori, ben lontano dalla situazione attuale. In particolare, il fine che si erano proposti Davis e Silverman era aiutare i negozi più piccoli, sfavoriti dagli affari ottenuti dai grandi marchi nel giorno del Black Friday. Come recita chiaramente il termine utilizzato, nei primi anni le offerte riguardavano esclusivamente il comparto elettronico, salvo poi estendersi a molti altri settori merceologici. Il Cyber Monday si è così trasformato in pratica, in una sorta di secondo Black Friday. Non a caso, anche i brand più conosciuti hanno finito per approfittarne, una volta appurato il successo ottenuto. Ogni anno il Cyber Monday ha luogo il lunedì successivo al Giorno del Ringraziamento. Nel 2019, pertanto, occorrerà attendere la data del 2 dicembre. Di conseguenza, mancheranno solo 23 giorni al Natale; quale migliore occasione per risparmiare sui regali? 

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News