Forzate recensioni negative per le attività che chiedono il green pass: vita breve per i NoVax

di Redazione Bufale |

green pass
Forzate recensioni negative per le attività che chiedono il green pass: vita breve per i NoVax Bufale.net

Non avrà lunga vita la campagna attivata su Telegram dai gruppi anti green pass e NoVax, decisi a scagliarsi contro le attività che dal 5 agosto saranno costrette a chiedere la certificazione ai propri clienti per accedere alla struttura e ai servizi offerti. Una misura ritenuta necessaria dal governo Draghi, alla quale le suddette attività devono per forza di cose sottostare per evitare sanzioni da 400 a 1000 euro. Con il rischio di chiusura temporanea per alcuni giorni, nel momento in cui arriverà la terza sanzione.

Selvaggia Lucarelli denuncia l’arrivo di false recensioni negative per le attività che chiederanno il green pass

Qual è stata la risposta dei gruppi Telegram no green pass e NoVax? Da alcuni giorni, come evidenziato da Selvaggia Lucarelli tramite un post pubblicato su Twitter, gli admin stanno chiedendo ai membri iscritti di segnalare tutte le attività che richiederanno la certificazione. Come se fosse una colpa rispettare il decreto ufficializzato una settimana fa. Il fine è quello di individuare tali esercizi, per avviare una campagna caratterizzata da recensioni negativi.

Un boicottaggio a tutti gli effetti, tra l’altro contro le regole delle singole piattaforme che prevedono la possibilità di recensire le stesse attività. Ecco perché i no green pass e soprattutto i NoVax avranno vita breve, come abbiamo osservato pochi giorni fa con una campagna simile avviata nei confronti di un ristorante in Sicilia. Ci sarà sicuramente un “movimento anomalo” di recensioni negative verso specifici locali, con una serie di recensioni negative (e probabilmente male argomentate) che a stretto giro porterà quasi sicuramente al loro annullamento.

Ormai le suddette piattaforme hanno criteri di selezione avanzati per eliminare le false recensioni e lo stesso avverrà con quelle dei no green pass e dei NoVax. Almeno per buona pare dei casi. Vedremo quali saranno le conseguenze per tutti coloro che porteranno avanti una pratica non lecita verso attività che hanno l’unico “demerito” di rispettare il recente decreto.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News