Finiti i soldi che non arrivano per il bonus 600 euro: INPS replica sulle domande in attesa di esito

di Redazione Bufale |

Bonus 600 euro
Finiti i soldi che non arrivano per il bonus 600 euro: INPS replica sulle domande in attesa di esito Bufale.net

Stanno girando in queste ore voci incontrollate a proposito del bonus 600 euro, ad oggi non ancora erogato da INPS. Dopo la bufala riguardante l’importo lordo che, al netto, scenderebbe a meno di 500 euro, come potrete osservare dal nostro articolo di qualche settimana fa, bisogna affrontare un’altra fake news sul tema. Nel dettaglio, da alcuni giorni a questa parte si è diffusa la voce secondo cui INPS avrebbe terminato i soldi da erogare attraverso il bonus in questione e che, di conseguenza, tutti coloro che ad oggi vedono ancora la propria domanda “in attesa di esito” siano destinati a restare fuori dai discorsi.

Non arriva il pagamento per il bonus 600 euro: INPS chiarisce

Abbiamo interpellato persone che lavorano per INPS e ci sono diversi aspetti da chiarire. Da un lato è probabile che si possa andare incontro a ritardi, sia per coloro che visualizzano la domanda per il bonus 600 euro in attesa di esito, sia per chi la vede accettata e ad oggi attende il saldo in questione sul proprio conto corrente. Entrambe le scadenze, da quello che ci è stato detto stamane, risultavano fissate entro fine aprile. La prospettiva è che si arrivi anche a maggio. Forse metà mese, ma ne sapremo di più nei prossimi giorni secondo quanto appurato.

In ogni caso, a rassicurare tutti sulla disponibilità dei soldi per il bonus 600 euro ci ha pensato proprio INPS in giornata, rispondendo con un tweet ad una chiara domanda in merito: “I fondi ci sono. Tutti coloro che hanno presentato domanda correttamente e hanno i requisiti di legge riceveranno il bonus“. Insomma, per quanto difficile, considerando le difficoltà incontrate da tutti con il Coronavirus, occorre essere fiduciosi e portare pazienza.

Fate sempre attenzione a non alimentare bufale come quella dei soldi finiti per il bonus 600 euro, alimentando l’ansia di coloro la cui domanda risulta ancora “in attesa di esito” a fine aprile. Mai come in questo periodo diventa molto importante usare i social in modo cosciente.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News