È vera la notizia dell’isolamento fiduciario obbligatorio per chi arriva in Sardegna, ma vale fino al 2 giugno

di Luca Mastinu |

È vera la notizia dell’isolamento fiduciario obbligatorio per chi arriva in Sardegna, ma vale fino al 2 giugno Bufale.net

CentroMeteoItaliano fa clickbait quando basterebbero poche parole per trovare un titolo alla notizia dell’isolamento fiduciario obbligatorio per tutti i cittadini che arrivano in Sardegna. La notizia, infatti, riprende quanto riportato dall’ordinanza 23 del 17 maggio 2020 firmata dal governatore Christian Solinas.

La notizia è stata ripresa anche dalle testate locali L’Unione SardaLa Nuova Sardegna e troviamo il testo del documento ufficiale su questa pagina del sito istituzionale della Regione Sardegna. Ciò che interessa la nostra analisi si trova all’articolo 3, pagina 9:

Tutti i soggetti in arrivo in Sardegna, a prescindere dai luoghi di provenienza, a partire dal 18 maggio 2020 hanno l’obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario per 14 giorni, con contestuale divieto di circolazione sull’intero territorio regionale, fatti salvi i casi esplicitamente previsti in deroga da norme statali o regionali. Hanno, altresì, l’obbligo:
a) di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta o all’operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente;
b) di compilare il modulo allegato sotto la lettera “A” alla precedente ordinanza n.4 in data 08/03/2020 integrato con le disposizioni dell’Ordinanza n. 5 del 09/03/2020, secondo le modalità indicate nella sezione “NUOVO CORONAVIRUS” accessibile dalla homepage del sito istituzionale della Regione Sardegna;
c) in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione, rimanendo raggiungibile per ogni attività di sorveglianza;

Ciò che molti organi di stampa omettono, però, è il termine di tale disposizione che la Regione Sardegna fissa al 2 giugno. Dal 3 giugno, quindi, chiunque arrivi in Sardegna non sarà più obbligato all’isolamento fiduciario per 14 giorni. Lo leggiamo nello stesso documento, all’articolo 17 di pagina 13:

Le disposizioni della presente ordinanza, fatto salvo quanto previsto all’articolo 10, producono i loro effetti a far data dal 18 maggio 2020 e fino al 2 giugno 2020, salvo proroga esplicita e salvo ulteriori, diverse prescrizioni, anche di segno contrario, che dovessero rendersi necessarie in dipendenza dell’andamento della curva di diffusione del virus, che sarà costantemente monitorata dai competenti organi dell’amministrazione e delle aziende.

Confermiamo, dunque, l’obbligo di isolamento fiduciario per tutti i cittadini che arrivano in Sardegna, una disposizione entrata in essere dal 18 maggio e che avrà termine a partire dal 2 giugno.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News