Due dormitori chiusi a Genova, 43 sfortunati senza una capanna

di Luca Mastinu |

Due dormitori chiusi a Genova, 43 sfortunati senza una capanna Bufale.net

Il sito Fivedabliu il 24 dicembre 2019 ha ripreso un post pubblicato da Cristina Lodi del gruppo consiliare PD del Comune di Genova. Cristina Lodi denuncia la chiusura di due dormitori, una decisione attribuita all’amministrazione del sindaco Marco Bucci per ragioni di sicurezza.

La redazione scrive di aver ricevuto il post come segnalazione, e lo ripropone nell’articolo:

BUONA NOTTE DI NATALE .
LA CAPANNA A GENOVA NON PER TUTTI
43 Uomini e donne senza una capanna
Paolo, Mario, Simone, Luciano, Tommaso, Sergio, Emanuela, Samuele, Simona , Giovanna, Marco, Stefania, Giorgio, Jonny, Cristiano, Matteo,Mattia, Gianni, Andrea, Andreina, Luciana, Carmelo, Lucia, Nicolò, Alessio,Alessandra, Alessia, Carlo,Carletto, Davide, Elia, Franco,Francesca, Giuda, Ileana, Loris, Nando, Orazio, Roberto, Ronald, Valeria, Nello, Vladimir.
Nomi di fantasia per 43 persone vere che dormiranno senza una capanna perché l’amministrazione Bucci ha chiuso il dormitorio Massoero 36 posti e il dormitorio in vico Stoppieri 22 posti per cause di sicurezza ma ne ha recuperato solo 15 grazie alla grossa disponibilità degli enti e delle associazioni a Genova presenti e diffusi che si occupano di persone senza dimora da anni. E per gli altri e le altre? Niente.
Ma sarà una bella notte con tanti bei propositi dei nostri amministratori. Tanti auguri e gioia ma per quei 43 Uomini e donne non ci sarà un posto al caldo nonostante tutto l’impegno della rete del volontariato e della solidarietà . 43 posti sono tanti o forse pochi per qualcuno.
Speriamo che, se li trovano a dormire sui marciapiedi e nei sottopassi, non li e le facciano multare. Ma si, a Natale saranno più buoni.

Cristina Lodi ha pubblicato il suo post alle 19:26 del 24 dicembre. Per il momento sui canali ufficiali e istituzionali del sindaco, del Comune di Genova e della Giunta non sono presenti riscontri, anche se di sicurezza si è parlato durante il consiglio del 23 dicembre, ma non si trovano ancora notizie ufficiali sulla chiusura dell’Asilo Massoero e del dormitorio di vico Stoppieri.

Tuttavia, sulla pagina social della Fondazione Auxilium Genova in un post del 23 dicembre leggiamo della temporanea chiusura dell’ex asilo Massoero:

La notizia è stata ripresa anche da Sinistra Italiana Genova. Si parla, in tutti i casi, di chiusure temporanee per ragioni di sicurezza. Parliamo di analisi in corso nell’attesa di precisazioni da parte dell’amministrazione.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News