DISINFORMAZIONE Questo è quello che succede per chi è ospitato nel nostro Paese

di Luca Mastinu |

DISINFORMAZIONE Questo è quello che succede per chi è ospitato nel nostro Paese Bufale.net

disinformazione video statua immigrato mask

Ci segnalano un video postato sulla pagina Facebook Geco il 26 Dicembre 2016:

Questo è quello che succede per chi è ospitato nel nostro PAESE
CONDIVIDI PER PORRE FINE A QUESTO SISTEMA

Facendo una rapida perlustrazione dei calibro dei post della pagina si possono trovare post umoristici alternati a fenomeni di tipica disinformazione politica e a sfondo razziale. Il video preso in esame è uno di questi. Le immagini provengono da una videocamera di sorveglianza e sono datate il 30 Dicembre 2015, alle 4:41 del mattino. L’uomo si avvicina alla statua e la distrugge a colpi di martello, fino a staccarne la testa. Dopo aver infierito con insistenza si allontana, per poi far ritorno e portare con sé la testa.

Il video compare sul canale YouTube RInformativa ed è stato caricato il 6 Gennaio 2016:

Il titolo è La statua di San Judas Tadeo viene distrutta. Nella descrizione leggiamo:

Attraverso i social network sta circolando un video che mostra un soggetto che irrompe in un altare con la rappresentazione di San Giuda, e inizia a prendere la statua a martellate, fino a quando riesce a strappare il testa e a danneggiare parte dell’intonaco dell’effige. Completata la sua spedizione il soggetto si allontana, ma fa ritorno per portare via la testa, oltre ad alcuni oggetti che la statua aveva appesi nel collo. Il video è stato preso lo scorso 30 Dicembre 2015 intorno alle 4:40; anche se il posto in cui è stato registrato non è specificato, si presume che fosse Sahuayo. Sono in atto le ricerche del responsabile e si offre mezzo milione di pesos a chi contribuisce alla cattura.

Sahuayo è una città dello Stato di Michoacán, nel Messico occidentale. Dell’aggressione alla statua si parla anche in questo articolo di SDPnoticias.com, su ElMananaNacional, La Cronica.com.

Non siamo dunque in Italia. Siamo in Messico e l’atto deplorevole della distruzione di una statua di un santo non si è consumato nel nostro Paese.

Disinformazione, dunque.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News