Demiral è incontenibile: litiga con Calhanoglu per il mancato saluto militare, poi tweet polemico

di Redazione Bufale |

La partita tra Francia e Turchia, valida per la qualificazione ad Euro 2020, si è trasformata nell’ennesima pagliacciata da parte dell’UEFA, incapace di gestire una situazione piuttosto imbarazzante che ha visto tifosi e calciatori turchi protagonisti. Sin dall’inno nazionale turco si è capito l’andazzo del match, non tanto dentro al campo, ma più che altro dall’atmosfera che si respirava allo stadio, con migliaia di tifosi turchi che inneggiavano al saluto militare. Ovviamente il pubblico francese si è dissociato da tutto ciò, fischiando ripetutamente i tifosi turchi.

Questi non hanno preso bene questa reazione ed appena la Marsigliese è partita, sono partiti fischi a ripetizione. Insomma nulla di amichevole e rispettoso in questa partita tra Francia e Turchia e quando i turchi hanno acciuffato il pareggio ha lasciato ancor più di stucco l’atteggiamento dei calciatori turchi, in primis quello di Demiral. Il giovane difensore bianconero si è addirittura arrabbiato con i suoi compagni perché non stavano festeggiando con il saluto militare, che tra l’altro alla fine è stato comunque fatto.

La furia di Demiral dopo il gol della Turchia

Fa alquanto riflettere proprio la ferocia di Demiral in una circostanza politica così complicata, il giovane difensore sembra non essere in grado di capire la gravità di ciò che sta facendo in questi giorni. Sui suoi profili social ha continuato imperterrito a sostenere l’attacco di Erdogan contro i curdi nel nord della Turchia, ma è anche in campo che fan ben capire da che parte è schierato. Una situazione assolutamente fuori luogo, perché la politica non dovrebbe mai essere mischiata al calcio, anzi in questo modo non si fa altro che incitare il popolo turco e non solo alla violenza.

E’ stato davvero un bruttissimo spettacolo ad esempio assistere, durante la partita tra Francia e Turchia di ieri sera, ai bambini turchi che tranquillamente emulavano il saluto militare. La UEFA non ha ancora preso alcun provvedimento a riguardo, ma un atteggiamento del genere non può essere lasciato passare in secondo piano. Ecco il video riguardante l’episodio tra Chalanoglu e Demiral.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News