Da maggio il nuovo codice della strada 2019 per uso cellulare: tra notizie vere e bufala WhatsApp

di Redazione |

Nuovo codice della strada 2019

Il nuovo codice della strada 2019 vede la proposta di legge in arrivo in Parlamento a maggio alcune modifiche rispetto all’idea originale. Ad esempio, scompaiono voci come il possibile aumento di velocità a 150 km orari sulle autostrade. O almeno quelle strutturate a tre corsie, oltre al fatto che vengono rimossi presupposti come la possibilità delle biciclette di andare contro mano, fino ad arrivare al divieto di fumo alla guida. Al contempo, come riporta Il Corriere, multe più aspre per guida al cellulare (da 422 a 1.697 euro), con sospensione della patente fino a due mesi.

18 MARZO – Sta circolando in queste ore la bufala riguardante il nuovo codice della strada 2019 destinato ad entrare in vigore da martedì 19 marzo, in riferimento ad un messaggio WhatsApp e Facebook che dà seguito a quanto vi abbiamo riportato qualche mese fa sulle nostre pagine.  Cerchiamo dunque di individuare bene sia la catena che sta circolando in queste ore, sia se al suo interno ci sono degli elementi veritieri o meno, in modo tale che tutti i nostri lettori siano in grado di circolare in piena consapevolezza.

In particolare, il nuovo codice della strada 2019 che sta girando da questo lunedì ci dice che sarà vietato qualsiasi tipo di utilizzo dello smartphone mentre si è alla guida, con il rischio di incappare in sanzioni pari addirittura a 680 euro nel caso in cui doveste essere beccati mentre utilizzate il vostro device ad un semaforo. Ecco nel dettaglio il testo che ci è stato segnalato in queste ore:

“Facciamo attenzione.
A partire da Martedì prossimo entrerà in vigore il nuovo codice della strada. Oggi è stato approvato l’articolo più pesante, ed è giusto così:
*chiunque verrà sorpreso alla guida del veicolo, anche se è fermo 🚦 ai semafori o agli stop, con il cellulare 📲 o altri apparecchi*
la sanzione è la seguente: *ritiro immmediato della patente* e una *multa da 180 €uro fino a 680 €uro.*Quindi stiamo tutti molto attenti, organizziamoci con i viva voce e *se indossiamo gli auricolari ricordiamoci che un orecchio deve restare libero*
Il fatto di avere il telefono in mano e parlare attraverso il vivavoce dello stesso, comporta ugualmente la sanzione. A cui andra’ aggiunta la sanzione guida con una mano da €161 e 5 punti in meno..
Fai girare a manetta!”.

Premesso che la catena ci riporta diverse imprecisioni e che fondamentalmente da domani 19 marzo non cambierà nulla, nel senso che non ci sarà l’entrata in vigore del nuovo codice della strada 2019, è fondamentale ricordare a tutti cosa sia lecito fare e cosa sia vietato. Rientra in quest’ultimo caso ogni tipo di utilizzo dello smartphone mentre si guida, così come l’uso a una mano una volta attivato il vivace come evidenzia Autoblog. Qualora doveste optare per gli auricolari, un orecchio dovrà risultare sempre rimanere libero per essere sensibili ad eventuali stimoli sonori esterni. Guai a togliere le mani dallo sterzo: lo smartphone non si può toccare, nemmeno per rifiutare chiamate. Nemmeno quando ci si ritrova in coda.

Potete invece utilizzare il cellulare se avete parcheggiato, secondo il nuovo codice della strada 2019, ed eventualmente utilizzando comandi vocali. Le sanzioni pecuniarie, invece, variano da 161 a 647 euro. Questa la verità, non quella che annuncia su Facebook e WhatsApp da domani 19 marzo.

Latest News