Coronavirus: indicazioni dal Ministero dell’Interno su come proteggersi dall’infezione

di Shadow Ranger |

Coronavirus: indicazioni dal Ministero dell’Interno su come proteggersi dall’infezione Bufale.net

Stranamente, avete deciso di chiederci verifica su una circolare del Ministero dell’Interno inoltrata ai comandi dei Vigili del Fuoco e riportata dal portale per la PA L’Ente Pubblica.

Stranamente perché possiamo capire che ormai siete abituati ad una politica urlata a colpi di Tweet e proclami Social, ma un po’ di vero buonsenso e spirito di prevenzione aderente alla medicina ed alla scienza non possono che essere riconosciuti.

Ed è apprezzabile che la prevenzione passi da questo.

Le indicazioni contenute nella Circolare Ministeriale, almeno lato civili, sono le stesse che abbiamo rilevato sul sito dell’OMS, da noi esaminato nel corso dell’indagine sull’audioallarmismo WhatsApp relativo a Wuhan

Le indicazioni dal Ministero dell’Interno

Non va infatti dimenticato, come da circolare del Ministero dell’Interno e da logica, che il nCoV-2019 è pur sempre un Coronavirus latore di influenza. Come tale, ha un ciclo vitale ed infettivo simile ai suoi svariati “cugini e parenti” virus influenzali. Ciò ne consegue che può essere prevenuto allo stesso modo.

La differenza tra la Polmonite di Wuhan e l’influenza stagionale, per quel che riguarda il singolo è una questione di quantità e non di quantità: ovvero sempre forme influenzali si trattato, ma con una quantità di complicazioni tali da renderla pericolosa.

L’Oms ha fatto presente che questo virus esso causa usualmente patologie di tipo respiratorio. Ciò detto, il Ministero ha per questo pensato bene di rimarcare alcuni accorgimenti utili ad evitare la diffusione virale della patologia.

Per questo raccomanda i seguenti punti, volti ridurre l’esposizione e limitare il raggio di trasmissione di patologie e che includono igiene delle mani e respiratoria nonché un approccio sicuro all’alimentazione:

  1. Lavare frequentemente le mani strofinandole bene usando soluzioni alcoliche o acqua e sapone;
  2. Coprire con il gomito flesso o con un fazzoletti di carta la bocca e il naso quando si starnutisce o si tossisce;
  3. Evitare contatti ravvicinati con chiunque abbia febbre e tosse;
  4. Se si riscontrano febbre, tosse e difficoltà respiratorie ricercare immediatamente cure mediche e riferire il percorso e i luoghi in cui si è stati al medico;
  5. Evitare contatti con animali vivi in aree mercatili;
  6. E anche evitare il consumo di carne e prodotti animali crudi o poco cotti.
  7. Infine gestire con attenzione carne cruda, latte e organi animali per evitare episodi di contaminazione incrociata con cibi crudi.

Avete presente tutte quelle buone pratiche che vi vengono raccomandate dai medici ad ogni stagione influenzale e che tendete ad ignorare?

In questo caso è bene ricordare che andrebbero rispettate.

Starnutire solo nel fazzolettino, lavarsi frequentemente le mani e acquistare una boccettina di alcol lavamani dalla farmacia (la trovate a un euro o pure di meno, anche con emollienti e idratanti per le pelli sensibili come quella dello scrivente), fidarsi del medico e non essere reticenti durane la diagnosi, evitare di “smanacciare” animali vivi al mercato zoologico o pasticciare con carne cruda, rispettare ed evitare la contaminazione tra alimenti sono cose che dovreste fare ogni giorno.

E che è bene ricordare.

La circolare, leggibile nei link indicati, ricorda anche alle amministrazioni ed enti locali di mantenersi pronti e gestire igiene e manutenzione di mezzi e strumenti di soccorso.

Il che non vuol dire che ci sia la catastrofe alle porte: significa che, citando la saggezza dei nostri nonni, non si chiude la stalla dopo che i buoi sono scappati, ma ci si prepara al peggio quando il peggio è ancora lontano.

Le FAQ del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha provveduto ad attivare una FAQ, in costante aggiornamento, relativa al nCoV-2019, nonché il numero verde 1500.

Pur senza abusare del numero verde di pubblica utilità, in quanto è un servizio pubblico e va mantenuto con cura in modo da non ostacolare reali emergenze, vi troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno e, in caso di contrasto tra le informazioni indicate sul sito ministeriale e quelle date da profili utente Social o portali Internet, ovviamente darete preminenza alle prime.

C’è anche un portale specifico sul Coronavirus nCoV-2019.

Potrete consultarlo con fiducia.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News