Coronavirus: bloccata in casa con il cadavere del marito

di Luca Mastinu |

Coronavirus: bloccata in casa con il cadavere del marito Bufale.net

Una notizia pubblicata nella notte tra il 10 e l’11 marzo su Cronache Campania parla di una donna bloccata in casa con il cadavere del marito, morto durante la notte. Il fatto sta accadendo a Borghetto Santo Spirito (Savona): l’uomo, 76 anni, è deceduto a seguito di un malore e presentava anche i sintomi del Coronavirus.

Come riporta l’Agi la donna, potenzialmente infetta dal COVID-19, ha chiamato subito i soccorsi che, una volta arrivati, hanno praticato un massaggio cardiaco all’uomo. L’uomo, secondo le prime notizie, non può essere trasportato all’esterno dell’abitazione fino all’arrivo dei tamponi. La donna è costretta, per il momento, all’isolamento con il cadavere del marito in casa.

Adnkronos ha contattato il sindaco di Borghetto Giancarlo Canepa che ha riferito che la coppia manifestava i sintomi del Coronavirus, e soprattutto la donna era solita frequentare un bar che sul territorio è risultato un punto del focolaio. Canepa ha aggiunto:

La coppia viveva sola ma hanno i nipoti in un appartamento vicino. Nei giorni scorsi il medico curante aveva intimato all’uomo di chiamare il 112. Questa persona non lo ha fatto ed era a casa, prendeva tachipirina per abbassare la febbre ed è mancato all’improvviso. Non sono casi accertati, i tamponi sono stati fatti circa mezz’ora fa.

Dobbiamo precisare che il “mezz’ora fa” risale alle 16:16 di ieri, 10 marzo, orario e data in cui è stato pubblicato l’articolo di Adnkronos e solo nelle ultime ore è stato rimosso il cadavere dell’uomo, come riporta la stampa locale, ma si attendono ancora i risultati dei tamponi. Donna e uomini intervenuti in soccorso restano in quarantena.

Se il nostro servizio ti piace sostienici su PATREON o con una donazione PAYPAL.

Latest News