Consigliere leghista pubblica immagini di una brutale aggressione di immigrati, ma arriva dagli USA

di Redazione |

Aggressione di immigrati

Ormai sui social basta poco, davvero poco, per ottenere consensi di natura politica, spesso cavalcando l’onda di un trend diventato forte, come può avvenire attraverso le immagini relative ad un’aggressione di immigrati. Nulla di più succulento, per chi cerca like e ricondivisioni, di un bel filmato in cui trapela la brutale aggressione di immigrati nei confronti di una povera coppia. E poco importa se quelle immagini non facciano trapelare alcun dettaglio. Né sulla data in cui sono avvenuti i fatti, né tantomeno sul luogo. 

E così, anche oggi 10 marzo dopo alcune segnalazioni da parte dei nostri lettori, che puntualmente ci hanno chiesto di indagare su un filmato che sta girando molto in Rete tra utenti italiani da alcuni giorni a questa parte, tocca trattare un’altra bufala sulla questione migranti. A distanza di poche ore dall’ultima leggenda metropolitana apparsa sulle nostre pagine.

Scendendo maggiormente in dettagli, il consigliere leghista che ha pubblicato il video relativo alla presunta aggressione di immigrati si chiama Giovanni Barbagallo, con tanto di simbolo “Lega Salvini”. Basta fare una ricerca più approfondita per scoprire che ne parlò nel lontano 2014 Fanpage. La cosa più altisonante, tuttavia, risiede nel fatto che questo episodio di cronaca sia avvenuto negli USA, precisamente all’esterno di una discoteca a Springfield, nel Missouri.

Va riconosciuto al consigliere leghista di essere stato furbo. Al cospetto delle nostre precisazioni potrebbe dire che non ha fatto menzione all’Italia e ad una data recente, ma chiunque con un minimo di intelletto può percepire la strumentalizzazione politica che si cela dietro una pubblicazione di questo tipo. Insomma, se la sua strategia social non ci consente di parlare di bufala, al netto del messaggio puntualmente recepito in modo errato dai suoi seguaci, allo stesso tempo è doveroso parlare di “precisazioni”, in riferimento e data e luogo del fatto. Un giorno queste persone dovranno fare i conti con la propria coscienza, dopo aver indirizzato nei modo sbagliati le opinioni di coloro coloro che fanno parte della propria cerchia. Ecco il post originale sulla presunta aggressione di immigrati.

Latest News